Come pulire i vetri

Come pulire i vetri? Questa operazione è piuttosto noiosa e faticosa, ecco alcuni consigli per ottenere dei risultati perfetti

Come pulire i vetri: si tratta di procedimenti piuttosto impegnativi che a volte possono presentare delle complicanze, ma attraverso delle piccole accortezze è possibile pulire i vetri senza stress. Lavare le finestre è uno dei maggiori incubi per ogni casalinga, poiché questa azione richiede molta attenzione, tempo e pazienza. Non è affatto facile, infatti, ottenere dei vetri completamente puliti e brillanti. Il vetro assume la funzione di un vero e proprio filtro in cui si annida ogni tipo di sporco come la polvere e l’acqua piovana.

Per non parlare delle fastidiose impronte ed aloni. Attraverso delle tecniche fondamentali è possibile eseguire questi passaggi in maniera semplice e sbrigativa. Occorre innanzitutto determinare lo stato dello sporco del vetro, per verificare la quantità di polvere e di residui da rimuovere. In base a questo aspetto si può valutare il tipo di pulizia da eseguire e il prodotto da utilizzare. In commercio sono disponibili numerosi detersivi specifici per la pulizia dei vetri, i quali hanno lo scopo di facilitare il lavaggio. Ma è altrettanto possibile ricorrere a dei rimedi naturali particolarmente efficaci.

Ad esempio l’alcol, l’aceto, l’acqua ed il bicarbonato di sodio non solo garantiscono dei risultati davvero ottimali, ma permettono anche di risparmiare sul proprio portafoglio. Un aspetto importantissimo per una perfetta pulizia dei vetri è lo strumento che viene utilizzato. Per le superfici di piccole o medie dimensioni occorre utilizzare dei panni in microfibra o ancor meglio di daino. In alternativa si può optare per la carta di giornale. Quest’ultima è infatti un vero e proprio rimedio della nonna, poiché assicura una pulizia efficiente e priva di aloni.

In caso di sporco tenace, prima di procedere al lavaggio dei vetri o di eventuali zanzariere occorre intervenire con un trattamento preventivo. Basterà spolverare il vetro armandosi di uno straccio. Dopodiché strofinarlo con una spugna imbevuta di acqua calda. Per ottenere i risultati desiderati è consigliabile partire dalla zona centrale e raggiungere le estremità in senso orizzontale. In alternativa, è possibile sostituire l’acqua con l’ammoniaca o i detersivi per piatti in quantità moderate, al fine di facilitare la totale rimozione dello sporco.

Come pulire i vetri