Essere una buona partner

Da adulte abbiamo due strade: replicare le relazione che abbiamo conosciuto nell'infanzia o ribellarci e cercare l'opposto

Pensate alle vostre relazioni, a quella presente ma anche a quelle passate. Trovate delle modalità di comportamento uguali? Per esempio, vi siete rese conto che in ogni storia avete cercato di compiacere il vostro partner, oppure di voler controllare l’altro?

Questi comportamenti non accadono per caso ma sono il risultato diretto delle esperienze fatte nell’infanzia, che svolgono un ruolo molto importante nelle nostre vite. Osservando gli adulti da piccoli, genitori in primis e familiari in generale, abbiamo visto come si prendevano cura di noi. Così questi riferimenti ci hanno indicato la modalità di esprimere amore e affetto.

Vi abbiamo già spiegato come i padri influenzano la vita sentimentale delle proprie figlie, ma anche le madri lo fanno. Una volta adulte abbiamo due strade: replicare la relazione che abbiamo conosciuto nell’infanzia o ribellarci e cercare l’opposto.

Per seguire la pillola di Mindfulness “Essere una buona partner”, clicca e ascolta qui

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Essere una buona partner