Verissimo, Enrico Mentana su Sposini: “È un pensiero che ho sempre qui”

Enrico Mentana parla dell'amico e collega Lamberto Sposini a Verissimo, ricordando il loro rapporto

È uno dei pilastri del giornalismo italiano, Enrico Mentana. Però, per una volta, ha smesso i panni dell’intervistatore per indossare quelli dell’intervistato di fronte a un’elegantissima Silvia Toffanin.

Per la prima volta, il direttore del tg La7 è entrato nel salotto di Verissimo, dove ha parlato di alcuni argomenti intimi e personali. Si è lasciato andare, in primis, ai ricordi sulla madre Lella, scomparsa vent’anni fa ma sempre presente nella sua vita:

Mia mamma, a causa delle persecuzioni contro gli ebrei, è stata nascosta con la sua famiglia per due anni in un granaio in montagna, ma ci ha preservato non raccontandoci nulla di quello che le era successo. Tutto questo, però, l’ha resa una donna di grande bontà e il suo ricordo è ancora struggente.

Mentana ha sempre dichiarato che la madre Lella è stata una bussola morale: quando ha avuto dubbi su come comportarsi o come agire, ha pensato a lei. E dal tenero ricordo di sua mamma si è spostato poi a parlare dei figli, avuti con l’ex moglie Michela Rocco di Torrepadula:

Cerco di essere un padre adeguato alle loro aspettative. Sono quattro e tra il primo e l’ultimo ci sono 20 anni di differenza, ma sono tutti accumunati dalla mia passione per l’Inter. Spero di avere anche il grande piacere di diventare nonno.

Sull’argomento figli è apparso chiaro tutto il sentimento del giornalista, che già in passato aveva fatto un mea culpa nei loro riguardi, dicendo che in effetti poteva essere più presente nella loro. Silvia Toffanin ha poi approfondito un altro argomento emozionante: quello del rapporto del giornalista con Lamberto Sposini, colpito da un ictus otto anni fa. Ricordando il suo rapporto con il collega, Mentana ha detto:

È stato un alter ego per lungo tempo e ci vogliamo molto bene. Il fatto che non sia stato e che non stia bene è un pensiero laterale che è sempre qui.

Infine, davanti alla Toffanin il direttore del tg La7 si è lasciato andare anche ad altre confessioni, in particolare sul suo futuro:

Non è pensabile continui a fare tutte le cose che faccio ora. Quando vedrò che non sarò più adeguato, quando le ruggini del tempo mi renderanno meno performante, diminuirò le cose da fare e mi occuperò solo di far crescere in questo mestiere i giovani.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Verissimo, Enrico Mentana su Sposini: “È un pensiero che ho sem...