Pino Daniele, 3 anni senza di lui

Sono trascorsi 3 anni da quel tragico 4 gennaio 2015 in cui Pino Daniele morì: ripercorriamo la sua vita, fra grandi amori e canzoni indimenticabili

Difficile descrivere chi era Pino Daniele, soprattutto oggi che sono trascorsi tre anni alla sua morte, il 4 gennaio 2015. Un uomo, un artista e un mito, che ha raccontato la sua vita e i suoi sentimenti attraverso canzoni che hanno segnato la storia della musica italiana.

Classe 1955, Pino Daniele, all’anagrafe Giuseppe Daniele, è nato il 9 marzo a Napoli. Allevat da due zie, fra problemi economici e grandi sogni, cresce nel mito di Elvis e fonda sin da giovanissimo moltissime band. Nel 1977 esce “Terra Mia”, il primo album che racconta la Napoli degli anni Settanta, fra voglia di riscatto, fermenti musicali e il sax di James Senese. Il disco segna l’ingresso di Pino Daniele nel mondo della grande musica italiana e la nascita di un mito, che resisterà anche dopo la sua morte grazie a canzoni come “Quando”, “Bella ‘mbriana”, “Che male c’è”, “Je so’ pazzo” e “Dubbi non ho”.

Nella vita privata il “nero a metà” vive passioni contrastanti: dopo i primi successi sposa la corista Dorina Giangrande, da cui avrà Alessandro e Cristina. Nel 1992 conosce in casa dell’amico Massimo Troisi, Fabiola Sciabbarrasi, che le regalerà i figli Sofia, Sara e Francesco. Le seconde nozze lo portano a vivere a Roma, ma nemmeno qui trova la pace e il matrimonio con Fabiola finisce con l’ingresso di un’altra donna nella sua vita: Amanda Bonini, 50enne originaria del viterbese con cui si trasferisce in Maremma.

La donna era con lui quel tragico 4 gennaio, quando l’artista morì a causa di un infarto. Pino Daniele soffriva da tempo di problemi al cuore ed era seguito da un cardiologo. Proprio quest’ultimo, quando si sentì male nella sua casa di Orbetello, gli consigliò di chiamare il 118. Il cantante però decise di mettersi in auto insieme alla compagna, percorrendo 150 km in direzione di Roma. Arrivato in condizioni gravissime all’ospedale Sant’Eugenio, Pino Daniele venne sottoposto a vari tentativi di rianimazione, senza alcun successo.

Pino Daniele, 3 anni senza di lui