Perché è famosa Drusilla Foer, co-conduttrice di Sanremo 2022

Amadeus ha annunciato le 5 co-conduttrici del Festival di Sanremo 2022: tra queste, c'è anche Drusilla Foer. Chi è e perché è famosa

Il cast artistico del Festival di Sanremo 2022 ha preso forma. Amadeus ha infatti annunciato i nomi delle co-conduttrici scelte per la 72ª edizione della kermesse, definendo anche la loro presenza nelle varie serate. Tra queste c’è anche Drusilla Foer, talento poliedrico diviso tra la passione per la recitazione, il canto, la sceneggiatura e la pittura. All’anagrafe, la troviamo come Gianluca Gori, ma è con il suo alter ego che ha conquistato il pubblico e il mondo della Rete.

Chi è Drusilla Foer

Anticonformista e ribelle, Drusilla Foer aveva già dichiarato di essere attratta dal palco del Festival di Sanremo, proprio come aveva svelato a Libero nel 2017: “Farei volentieri la valletta a Sanremo, adorerei, ma forse sono troppo alta. 1 e 85″. Questo desiderio diventa realtà il 3 febbraio sebbene non come valletta ma nelle vesti di conduttrice al fianco di Amadeus.

Al secolo Gianluca Gori, Drusilla inizia la sua carriera come fotografa. Nasce in una famiglia agiata di Firenze ma si trasferisce a New York per coltivare le sue grandi passioni che alterna alla gestione di un negozio dell’usato. Ha sposato un texano, uomo che poi ha dichiarato di aver tradito, per poi legarsi a Hervé Foer, discendente dalla nota famiglia Dufur. Purtroppo, il suo secondo marito è scomparso ed è quindi vedova.

Il successo in tv con Piero Chiambretti

Il suo personaggio, accattivante e controverso, conquista la Rete, giungendo poi al cinema e in tv. Ha recitato per Ferzan Ozpetek in Magnifica Presenza ed è stata giudice di Strafactor, l’appendice sui generis di X Factor in onda nella seconda serata di Sky. Una carriera in ascesa, quella di Drusilla Foer, che si è fatta conoscere sulla tv generalista per le tante partecipazioni al Maurizio Costanzo Show e a CR-La Repubblica delle Donne, con Piero Chiambretti.

Una grande outsider, per il palco del Festival di Sanremo 2022, che si rinnova con un personaggio diverso e molto atteso, per il quale Amadeus ha ricevuto il plauso del pubblico. Finalmente uno slancio di inclusività, di freschezza e di quella novità di cui la kermesse ha bisogno per ripartire con la giusta intenzione, seppure con tutte le difficoltà che la pandemia ha comportato e che influenzano ancora l’organizzazione dell’evento.

L’arte di essere Drusilla

Drusilla Foer è un’artista generosa. Fin dai suoi esordi, quando ha scoperto di avere tra le mani un personaggio forte e libero, ha voluto condividere con tutti questa meravigliosa scoperta. Ed è così che è esplosa in Rete, raccogliendo un successo inarrestabile che l’ha condotta fino al palco del Teatro Ariston.

Perché Drusilla? È semplice. È stato un grande amore ad averla ispirata, una passione folle che si è consumata in America, a bordo di un battello chiamato Drusilla. A spiegarlo e proprio lei, a Libero, nell’ormai lontano 2017: “Il battello è diventato monumento storico, una sorta di pezzo d’antiquariato, come me insomma”.

La sua presenza al fianco di Amadeus, per la conduzione di una delle serate del Festival di Sanremo, è attesa per il 3 febbraio, quindi per la terza serata del giovedì. Si alternano Ornella Muti, Maria Chiara Giannetta, Lorena Cesarini e Sabrina Ferilli.

Drusilla Foer

Drusilla Foer

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché è famosa Drusilla Foer, co-conduttrice di Sanremo 2022