Caso Prati, la Perricciolo rompe il silenzio e la inchioda: “Ha creato lei Mark Caltagirone”

Pamela Perricciolo rompe il silenzio e svela tutta la verità sul caso Prati, inchiodando Eliana Michelazzo e la showgirl

Pamela Perricciolo, ex manager della Prati, rompe il silenzio e sbugiarda Eliana Michelazzo e la showgirl sarda. Dopo essere finita in ospedale per abuso di farmaci, ha deciso finalmente di raccontare la sua verità su Mark Caltagirone, il matrimonio fantasma e i profili falsi su Facebook che adescavano i vip.

Una verità, la sua, che è molto diversa da quella raccontata dall’ex corteggiatrice di Uomini e Donne e dalla Prati. Intervistata dal Fatto Quotidiano, l’agente, che si fa chiamare Donna Pamela, ha svelato di aver organizzato la truffa insieme alle due amiche. L’ex star del Bagaglino l’avrebbe fatto per riuscire a sanare i debiti che ha con il fisco (che avrebbe pignorato anche il suo cachet a Domenica In), mentre Eliana avrebbe inventato Simone Coppi per evitare di diventare tronista nel 2009, quando non venne scelta da Federico Mastrostefano.

Eliana e la Prati, hanno dichiarato entrambe di essere delle vittime. La prima a Live – Non è la D’Urso, la seconda a Verissimo, si sono sciolte in lacrime raccontando di essere state plagiate e raggirate. La realtà però, secondo Pamela Perricciolo, sarebbe ben altra.

“Tutte e tre abbiamo delle responsabilità in questa storia – ha spiegato -, la password dell’account di Mark Caltagirone la ha Pamela Prati, Simone Coppi è un fake inventato tanti anni fa, gestito anche dalla Michelazzo. Noi tre avevamo firmato da un legale un accordo di riservatezza, quindi tutte abbiamo interesse a tacere, no? È stato un gioco – ha aggiunto la Perricciolo -, non ci sono colpe legali, io ho deciso di dire la verità ma le altre due non lo faranno mai. Eliana prende 7000 euro a puntata dalla d’Urso, io non voglio né soldi né la tv. Pamela ha dei debiti, il cachet di Domenica In le è stato pignorato”.

La Perricciolo ha poi attaccato Pamela Prati, affermando che sarebbe stata proprio lei, insieme alle agenti, a creare il personaggio di Mark Caltagirone: “Pamela non è una vittima – ha chiarito -, non lo so con chi chattava, diceva bugie anche a me sul fatto che incontrava questo Mark. Poi io lo sapevo che Pamela era consapevole, il profilo di Mark lo gestiva lei, le password di Mark le ha Pamela. A un certo punto ha visto che poteva guadagnare e non si è più fermata”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caso Prati, la Perricciolo rompe il silenzio e la inchioda: “Ha ...