Perché è famosa Nicole Grimaudo

Attrice di grande talento, ha all'attivo numerosi film per cinema e tv. Tra gli ultimi lavori "Gli orologi del diavolo" e "Tutta colpa della fata Morgana"

Un’attrice prolifica con una carriera iniziata prestissimo tra cinema, televisione e teatro: questa è Nicole Grimaudo, famosa per aver preso parte a pellicole e fiction di grande successo. Sue ultime apparizioni in ordine di tempo quelle in Gli orologi del diavolo, mini serie in onda su Rai 1 con Beppe Fiorello, e Tutta colpa della Fata Morgana, film ambientato in Calabria in onda sempre su Rai 1.

L’esordio a Non è la Rai e la carriera in tv

Un curriculum ricco e variegato quello di Nicole Grimaudo, frutto di una carriera che ha preso piede davvero prestissimo. Nata ad aprile del 1980 a Caltagirone, dobbiamo viaggiare indietro nel tempo fino al 1994 per la sua prima apparizione sul piccolo schermo quando, durante un viaggio a Roma, prende parte a un provino per Non è la Rai. Ed è proprio nella trasmissione cult dei primi anni Novanta che fa il suo esordio diventando in breve uno dei volti più amati.

Nel 1996, invece, muove i primi passi come attrice nella mini serie Sorellina e il principe del sogno, mentre l’anno successivo recita al fianco di Michele Placido in Racket. Il 1998 è l’anno del grande schermo per la splendida Nicole, quando in Tu ridi interpreta la figlia di Pirandello.

Un’attrice a tutto tondo

Non smette mai di studiare, perfezionarsi e coltivare la sua passione per la recitazione al punto da accaparrarsi ruoli importanti in pellicole dirette dai più grandi registi: Ferdinando e Carolina di Lina Wertmuller, Perdutoamor di Franco Battiato, Un giorno perfetto di Ferzan Ozpetek e ancora Mine vaganti con lo stesso regista. Ricordiamo anche, tra i tanti lavori, Baarìa di Giuseppe Tornatore e Le leggi del desiderio di Silvio Muccino.

La carriera di attrice per la tv è ugualmente ricca di parti interessanti e di grandi successi. Solo per ricordare qualche lavoro possiamo citare Il bello delle donne (2001), L’ispettore Coliandro: il giorno del lupo (2006) regia dei Manetti Bros., RIS – Delitti imperfetti (2005 – 2006) di Alexis Sweet, Il mostro di Firenze di Antonello Grimaldi (2009), La tempesta per la regia di Fabrizio Costa (2014)  e Immaturi – La serie (2018) per la regia di Rolando Ravello. A teatro ha lavorato in Il giardino dei ciliegi di Gabriele Lavia e Amadeus per la regia di Roman Polanski.

Nel suo curriculum anche la pubblicità (dal 2017 è stata il volto di un’importante ditta di prodotti alimentari) e un album: Questa casa non è un albergo datato 2000.

L’amore per il marito Francesco e per i figli

Ho una bella famiglia, due figli che amo e un lavoro che mi fa sentire appagata. Tutto ciò che desideravo finora è accaduto”, così la bella Nicole Grimaudo afferma sulle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni. Del resto non c’è niente di più bello che trovare la piena realizzazione in ambito professionale, come nella vita privata. Nel 2013 è convolata a nozze con Francesco, giornalista Rai al quale era già legata da molti anni, anche lui di Caltagirone.

Un amore forte e solido, cresciuto di anno in anno sempre più. Al punto che i due hanno avuto due splendidi bambini, il primo figlio Pietro appena un anno dopo le nozze, nel 2014, al quale si è aggiunto il secondogenito Giulio, nato a gennaio 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché è famosa Nicole Grimaudo