Marco Carta parla del furto: il sostegno di Maria De Filippi e della D’Urso

Marca Carta rivela il sostegno ricevuto dalle madrine della tv

Marco Carta torna a parlare del caso “Rinascente”, raccontando tutto il supporto ricevuto da due delle donne della televisione che gli sono più vicine, Maria De Filippi Barbara D’Urso.

Ai microfoni di Esclusivo, il nuovo programma condotto dalla trans Manila Gorio, il cantante torna sul caso che lo ha visto sotto i riflettori nelle ultime settimane, il furto di sei magliette alla Rinascente per un totale di 1200 Euro. Ma, stavolta, Marco Carta non parla della sua scarcerazione o del processo che dovrà affrontare, quanto del supporto ricevuto dalle due Regine della televisione che gli stanno accanto oramai da molti anni.

Maria De Filippi, che lo ha seguito per tutto il percorso di Amici e oltre, si è rivelata fondamentale anche per affrontare questa difficile vicenda: “Maria mi ha sempre rassicurato e confortato e mi ha sempre detto male non fare paura non avere“.

E lo stesso vale per Barbara D’Urso, che il cantante ha più volte definito la sua seconda madrina. “Quando vuoi venire a replicare le porte sono aperte. Io ti conosco, so che persona sei e faccio veramente fatica a immaginarmi una scena del genere, soprattutto con la modalità con cui è stata raccontata”, queste le parole della conduttrice di Canale5, che più volte ha invitato Marco Carta nei suoi salotti televisivi per permettergli di raccontare la sua versione dei fatti.

Insomma, le due Regine della televisione lo hanno aiutato davvero in ogni modo, e si sono messe al fianco di Carta affinché raccontasse al pubblico la sua verità, quella di un ragazzo onesto e sincero, non di uno squilibrato con manie da cleptomane. L’ex cantante di Amici è tornato anche a parlare di questa questione: “Sono state dette cose inenarrabili, che mi hanno ferito a livello umano. Nessuno mi ha mai detto in faccia che fosse un’operazione di marketing a tavolino: per strada le persone mi sorridono. I social e la vita sono 2 mondi opposti”.

Non deve essere stato facile per il cantante, e forse non lo è tuttora, vedersi coinvolto da una valanga di accuse e insulti da parte di un pubblico che lo ha sempre amato. Fortuna che ad aiutarlo ci sono Maria e Barbara, e che a fargli dimenticare l’avvicinarsi del processo ci sia (a quanto pare) il matrimonio con il suo Sirio.

Marco Carta parla del furto: il sostegno di Maria De Filippi e della&n...