Luciana Littizzetto risponde a Wanda Nara: “Benedette le donne che sanno ridere di loro”

Continua il botta e risposta tra la Littizzetto e Wanda Nara: la comica ha proclamato un inno sulle donne che sanno ridere di loro

Non si è placato il botta e risposta tra Luciana Littizzetto e Wanda Nara, la famosa moglie di Mauro Icardi. La comica torinese aveva incentrato uno dei suoi ultimi interventi domenicale di Che tempo che fa su alcune foto che Wanda aveva pubblicato sul suo profilo Instagram.

Gli scatti nello specifico la ritraevano nuda a cavallo: la Littizzetto aveva già commentato con una delle sue battute taglienti (“Chissà dove è finito il pomello della sella, lei si arpiona così. Ha la Jolanda prensile”), mentre la showgirl non aveva preso affatto bene quelle parole.

In alcune storie su Instagram, la bionda argentina aveva espresso la sua disapprovazione per la satira di Luciana Littizzetto, accusandola di sessismo e aggiungendo che la comica avrebbe dovuto risponderne giudizialmente.

La bagarre non si è certo fermata qui: la comica infatti ha deciso di rispondere ancora una volta a Wanda Nara durante l’ultima puntata di Che tempo che fa, dando il suo punto di vista sul sessismo e sulla parità di genere:

Che il cielo benedica le donne che sanno ridere di loro, che si fanno prendere in giro, perché questa è la vera uguaglianza. Un comico può capitare che faccia una battuta esagerata, ma il sessismo è un’altra cosa. Il sessismo è l’odio nei confronti delle donne; è la violenza di genere, è la discriminazione sul lavoro, è pensare che le donne siano inferiori rispetto agli uomini.

Un risposta netta e decisa quella della Littizzetto, che ha voluto sottolineare che, se esiste la libertà di pubblicare delle foto senza veli, esiste anche quella di parlarne:

Se una donna fa una battuta discutibile su un’immagine discutibile di un’altra donna, fa sessismo? No, perché c’è la libertà sia di pubblicare la foto come ti pare, sia di parlarne come ti pare. Ad ogni azione una reazione, punto.

La comica torinese poi ha tirato in ballo altre figure femminili del mondo dello spettacolo, già finite nel mirino delle sue battute:

Ma siano benedette la Marcuzzi e la De Filippi, la D’Urso e Hunziker, la Ferragni, Filippa, che sia santificata la Belen e le Rodriguez tutte. Perché sono donne, ma donne che sanno ridere. Perché ridere è una salvezza. È una delle poche cose che in questi tempi cosi duri ci ha salvato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Luciana Littizzetto risponde a Wanda Nara: “Benedette le donne c...