GF Vip, Elia spintona Valeria Marini: “Mi ha messo le mani addosso”

L’ennesima lite Elia-Marini al GFVip degenera, tra urla e spintoni. Valeria: “Mi ha messo le mani addosso”; Antonella: “Tanto non hai sentito, sei di plastica”

“Salvate il soldato Elia“. Che equivale a dire: Fatela uscire il prima possibile dalla Casa del Gf Vip, di modo che il suo processo di abbruttimento non degeneri irrimediabilmente. E Antonella è molto, molto vicina al crollo fisico e psicologico.

Ne è testimonianza l’ennesima, ultima lite furiosa tra con Valeria Marini, sua (ultima) acerrima nemica. Che ha capito perfettamente dove colpire e sembra essere stata mandata apposta dagli autori per dare il colpo di grazia definitivo alla show girl piemontese.

L’antipatia reciproca, manifestata fin dall’entrata di Valeria in Casa, durante la puntata di lunedì 24 febbraio, si è trasformata nell’arco di 48 ore in insofferenza all’ennesima potenza, culminata giovedì in una prima discussione e in un secondo terribile scontro, finito alle mani.

Antonella, che sostiene che gli altri passino il tempo a sparlarle dietro, sbotta contro Valeria: “La finisci?”. E non soddisfatta, la spintona brutalmente. Gesto probabilmente atteso da molti. La Marini si rivolge alle telecamere: “Grande Fratello, hai visto? Mi ha messo le mani addosso“.

Immediata la replica della Elia: “Sì, ti ho dato una spinta, vaglielo a dire, tanto non l’hai sentito perché hai solo plastica addosso“.

A ristabilire la situazione, Fabio Testi che porta via Antonella e cerca di calmarla. “Non ne posso più, si fanno il segno della croce, mi parlano dietro”, piange la Elia. Mentre l’attore le consiglia: “Qui siamo e qui dobbiamo restare, finiamo in bellezza”.

Immediate le reazioni sui social, dove la maggioranza sottolinea l’incoerenza della showgirl, che aveva amplificato a dismisura il presunto spintone di Patrick nei suoi confronti, tacciandolo di bullismo, e poi ripete la stessa cosa, con maggiore violenza.

Ecco, forse per farla davvero finire se non in bellezza, come dice Fabio testi, ma nemmeno in tragedia, sarebbe il caso di farla uscire il prima possibile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963