Caso Prati: emergono nuove (sconcertanti) verità sulle agenti. La polizia indaga sui figli in affido

Nuovi retroscena sul caso Prati, secondo alcune indiscrezioni la showgirl sarebbe sommersa dai debiti e le manager sarebbero ex

L’affaire Prati si è tutt’altro che concluso con le rivelazioni di Eliana Michelazzo che hanno dato vita a nuovi intrighi e misteri. In una lunga intervista rilasciata a Live – Non è la D’Urso, la manager della showgirl sarda ha ammesso che Mark Caltagirone non esiste e fra le lacrime ha rivelato di avere anche lei un fidanzato fantasma.

Si tratta di Simone Coppi, un uomo a cui è legata da ben dieci anni e che sarebbe stato ideato da Pamela Perricciolo, sua socia. Eliana ha rivelato di aver denunciato l’agente e di essere stata raggirata, affermando di essere una vittima. “Ho denunciato Pamela Perricciolo. Mia sorella – ha spiegato alla D’Urso -. Dieci anni della mia vita affianco a lei. L’ho denunciata perché tutto questo purtroppo l’ha creato lei”.

Una confessione pesante che rende la Michelazzo l’ennesima vittima di profili fake e bugie, insieme ad altri vip come Sara Varone, Alfonso Signorini e persino Barbara D’Urso. Secondo Dagospia però si tratterebbe dell’ennesima messa in scena, creata dall’ormai ex agente della Prati per uscire da una situazione che si era fatta complicata.

Poco dopo la puntata di Live – Non è la D’Urso con la confessione di Eliana, Roberto D’Agostino ha rivelato sul suo sito che Eliana e Pamela in realtà sarebbero ex fidanzate e avrebbero creato insieme i profili falsi. La Prati – secondo il giornalista – era consapevole di tutto questo e si sarebbe messa nelle loro mani perché piena di debiti.

“Non ce la facciamo più a sentire le boiate di Eliana Michelazzo – si legge su Dagospia -. Il trio ha ormai perso ogni diritto alla privacy: lei e la Perricciolo sono lesbiche, sono state insieme per anni, vivono insieme e insieme hanno gestito i finti profili usati per ricattare star, starlette e politici. Simone Coppi nacque per coprire la sua bruciante sconfitta a Uomini e Donne, e l’amore saffico. Pamela Prati è piena di debiti da Bingo e, plagiata o no, si è messa in mano al duo”.

Nel frattempo sul caso è intervenuta anche la polizia che, secondo quanto svelato da Federica Benincà, ex star della Aicos e amica delle manager, avrebbe indagato riguardo i due bambini che la Prati aveva affermato di aver preso in affido. “La Polizia ha indagato sull’esistenza dei figli di Pamela – ha detto -. La bambina sembra esista ed è la figlia di un avvocato di Cagliari. Il bambino, invece, sembrerebbe, quindi non si ha la certezza, essere il nipote di una delle due agenti”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caso Prati: emergono nuove (sconcertanti) verità sulle agenti. La pol...