Carlo Conti rivoluziona i David di Donatello 2020: “Un’edizione speciale”

Carlo Conti condurrà la sessantacinquesima edizione dei David di Donatello rivoluzionando uno degli eventi più attesi dell'anno

Non finiscono le sfide per Carlo Conti. Il presentatore, infatti, guiderà la sessantacinquesima edizione dei David di Donatello 2020 e assegnerà il premio più ambito nell’ambito cinematografico italiano. Sarà un appuntamento totalmente diverso e, sotto molti aspetti, più complicato rispetto a quello degli anni passati.

Carlo Conti ha deciso di accettare la conduzione dei David di Donatello, che andranno in onda l’8 maggio su Rai Uno. Una sfida non da poco se si considera che questa edizione sarà totalmente differente da quelle passate. A causa dell’attuale emergenza sanitaria, infatti, le premiazioni verranno fatte attraverso dei collegamenti video. Non ci saranno, inoltre, l’amatissimo red carpet e ospiti sul palco. Il presentatore, però, non si è fatto intimidire dalle difficoltà e, attraverso un post sul suo profilo Instagram, ha condiviso la sua positività:

Venerdì 8 maggio ore 21,30 un’edizione decisamente speciale dei David di Donatello senza red carpet, senza ospiti, senza glamour, senza presenter ma – ha affermato – con la forza del cinema italiano.

Non ci sarà, quindi, il glamour a cui questo appuntamento ci aveva tanto abituato. Carlo Conti ha dovuto rivoluzionare la serata e trovare un modo per rendere speciale questa edizione. Lo ha fatto affidandosi alla tecnologia: i candidati e i vincitori prenderanno parte alla serata comparendo esclusivamente su un maxi schermo.

Per Carlo Conti i David di Donatello 2020 rappresentano un’occasione speciale anche per un altro motivo. Da mesi, infatti, è lontano della tv. La Corrida, con il quale sarebbe dovuto andare in onda, è stato il primo programma di una lunga serie ad essere interrotto. Sono poi seguiti Vieni da Me di Caterina Balivo, Domenica Live di Barbara D’Urso, e tanti altri.

Il presentatore, nonostante il periodo difficile, non ha cancellato tutti i suoi progetti. A giugno, probabilmente, dovrebbe iniziare a lavorare ad un nuovo programma dedicato alla musica. Parteciperà, inoltre, ad una serata benefica ad Assisi. Infine, a settembre, potrebbe tornare sul piccolo schermo con l’attesissimo Tale e Quale Show.

Al momento, però, Carlo Conti è concentrato sulla sessantacinquesima edizione dei David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano che, per necessità, ha dovuto rivoluzionare. Riuscirà a superare tutte le difficoltà di una serata senza ospiti e senza glamour?

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Carlo Conti rivoluziona i David di Donatello 2020: “Un’edi...