Amici 21, Sangiovanni rimproverato: entra in scena la produzione

Nel corso del daytime di "Amici 21", Rudy Zerbi rimprovera Sangiovanni e Maria chiede l'intervento della produzione

La sfida ad Amici 21 si fa sempre più serrata, in attesa del passaggio alla fase serale: i ragazzi sono sotto pressione e non mancano i battibecchi a causa della tensione. Nel corso dell’ultimo daytime, Sangiovanni si è lasciato trasportare dall’indignazione e ha ribattuto duramente al rimprovero di Rudy Zerbi, tanto che Maria De Filippi ha deciso di intervenire chiamando in scena la produzione.

Tutto è accaduto durante la quotidiana puntata di Amici, quando Sangiovanni e Aka7even si sono esibiti in una performance da Rudy Zerbi considerata scadente. In particolare, il coach se l’è presa con Sangiovanni per non aver portato a termine il suo compito: il ragazzo doveva presentare Like a prayer, ma durante il ritornello i cori erano assenti. “Ti è stata data la possibilità è ti è stato fatto notare più di una volta che la canzone doveva essere pronta” – lo ha rimproverato Zerbi – “Non stai facendo un lavoro che ti è stato detto di fare, e dovresti essere il primo responsabile”.

Sangiovanni si è immediatamente giustificato, elencando innanzitutto le varie modifiche al pezzo che egli stesso in prima persona aveva apportato. Per quanto riguarda i cori, il giovane ha rivelato di non essere responsabile di quanto accaduto: “Non dovevo farli io, ma altri allievi della scuola. Il problema è che io ho chiesto di poter avere delle ore in studio per poter registrare questi cori, ma non mi sono mai state date”. Tuttavia, Rudy Zerbi non è rimasto soddisfatto dalla spiegazione, dichiarando come fosse sua premura accertarsi che tutto fosse pronto per il suo pezzo.

Anzi, davanti alle ulteriori giustificazioni di Sangiovanni, il coach ha rivelato che il ragazzo avrebbe dovuto insistere affinché gli permettessero di registrare i cori, così da avere la canzone finalmente completa. Per cercare di porre fine alla discussione, Maria De Filippi è intervenuta e ha chiesto l’ingresso in studio di un rappresentante della produzione, certa che si fosse trattato di un malinteso dovuto all’organizzazione dei tempi nelle sale di registrazione.

Ma anche il nuovo arrivato ha dato ragione a Rudy Zerbi: “Ti sono state date le possibilità di registrare i cori, è una tua necessità. Voi ci chiedete di tutto. Sei stato messo in studio per registrare la topline del tuo pezzo, hai chiesto altre ore di studio, però non ti sei curato di finire il pezzo che ti è stato assegnato ormai tre settimane fa, oggettivamente. E mi hai anche messo, quando io non c’ero, in bocca parole che non ho detto, cioè che tu non dovevi fare questa canzone”.

La discussione è andata avanti ancora per un po’, con Sangiovanni sempre più convinto delle sue ragioni. Maria ha infine portato alla luce un’altra questione: a causa della sua minore età, l’allievo di Amici non può trascorrere in studio più di un determinato numero di ore. Ed è forse questo il motivo che ha portato a tanto caos. Tuttavia, è chiaro come Sangiovanni debba essere più attento nella preparazione dei suoi pezzi, soprattutto ora che si inizia a fare davvero sul serio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Amici 21, Sangiovanni rimproverato: entra in scena la produzione