Amadeus alla conduzione di Sanremo 2021: la sua reazione

Amadeus non si è sbilanciato sul suo ritorno al Festival nel 2021. Ma lascia aperte le speranze: "Adesso ci si prende qualche giorno di tempo"

Amadeus è reduce dal grande successo di Sanremo 2020, l’edizione più vista degli ultimi anni. Ora la vera domanda è: lui e Fiorello accetteranno di guidare il Festival anche nel 2021?

Partito tra le polemiche, Amadeus si è preso la sua rivincita, dimostrando di aver ragione su tutto. A partire dalle donne che ha voluto come co-conduttrici, dalle bellissime Diletta Leotta e Francesca Sofia Novello, da Alketa a Sabrina Salerno, passando per Georgina che al presentatore ha dedicato un post di ringraziamento su Instagram (vedi il video).

Amadeus è riuscito in tutto: ha fatto riconciliare Antonella Clerici con la Rai, ha riunito i Ricchi e Poveri, ha portato a Sanremo Al Bano e Romina con un inedito dopo 25 anni e ha mostrato Mara Venier senza scarpe mentre scende le scale dell’Ariston.

Intervistato da RTL 102.5 durante “Non Stop News”, ecco come ha risposto alla domanda scottante sulla conduzione di Sanremo 2021: “In questo momento qualsiasi mia risposta positiva potrebbe essere dettata dall’entusiasmo e quindi è pericoloso e qualsiasi no potrebbe essere dettato dalla stanchezza e altrettanto pericoloso. Adesso ci si prende qualche giorno di tempo e poi si riflette, è pur vero che per come sono fatto io sono felice di essere tornato alla mia quotidianità fatta del mio Soliti Ignoti tutti i giorni, dalla famiglia e dalle cose che amo fare tutti i giorni”.

Amadeus lascia però aperte le speranze: “Sanremo è un grande evento e se uno deve prepararlo come un evento è difficile farlo due anni di seguito. Però attendo di capire da me stesso, dopo ancora qualche giorno di riposo, che cosa è meglio fare per il Festival, per me e per tutti quanti. Bisogna avere la mente carica per poterne fare un altro nel migliore dei modi perché i risultati, ovviamente, capodanno l’obbligo di doverlo fare, quando sarà un altro, al meglio”.

Il presentatore ha poi commentato i momenti migliori di Sanremo 2020: “Io sono contento che si ricordi questo perché quelle sono cose che nascono spontanee. Io non riesco a mentire, non amo le ipocrisie o le cose pompose per fare audience o pubblicità o per mettermi una medaglia al petto. quando faccio una cosa l’idea è di farla con il cuore e quando ho chiamato Carlotta Mantovan dicendole che avrei avuto piacere perché era il compleanno di Fabrizio lei mi ha risposto “solo perché me lo hai chiesto tu e mi hai spiegato come lo vuoi fare vengo volentieri”. L’ho fatto esattamente come ho spiegato a lei, come si dovrebbe fare tra due amici e gli amici non siamo solo io e Fabrizio ma il pubblico perché credo sia una delle persone più amate della storia della televisione e il pubblico avrebbe festeggiato così, anche perché lui non amava le cose pompose ma era una persona assolutamente discreta e di una simpatia contagiosa”.

Ha anche ricordato il momento toccante quando ha invitato Paolo Palumbo, l’artista malato di Sla:  “L’ho invitato il giorno dopo che non era passato alle selezioni successive dei giovani e anche con lui ci siamo sentiti più volte al telefono e doveva essere lui il protagonista non solo per la canzone ma per permettergli di raccontare ciò che ha voluto raccontare. Ha scritto quella lettera e mi ha chiesto di poterla leggere e gli ho detto assolutamente sì, non ho pensato all’audience o ad altro ma solo la possibilità di realizzare il suo sogno come io stavo realizzando il mio”.

E sui risultati raggiunti in questa edizione, commenta: “Quando io ho cominciato a lavorare a Sanremo già ad agosto avevo le idee ben chiare, nel senso che ho lavorato per questo ed era questo il Sanremo che volevo fare, malgrado le polemiche che capivo essere assolutamente sterili perché io so come sono. Io ero tranquillo, sereno e non ho mai avuto una reale preoccupazione perché stavo per fare la cosa che ho sempre sognato per tutta la vita. Ero tranquillo e mi sono goduto questo momento che sarà per me indimenticabile”.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Amadeus alla conduzione di Sanremo 2021: la sua reazione