Adriano Celentano crolla tra le polemiche. E svela la beffa

Adriano Celentano fallisce: il suo cartoon, "Adrian", precipita negli ascolti. Pioggia di critiche su Twitter. E lui confessa di aver illuso tutti

La seconda puntata di Adrian, il cartoon ideato e diretto da Adriano Celentano e disegnato da Milo Manara, ha tradito le attese. Canale 5, osservata speciale, ha fatto flop.

Gli ascolti crollano: 15% di share nel segmento Aspettando Adrian durante il quale il Molleggiato è apparso solo per qualche minuto. Per poi precipitare al 13,3% durante il cartoon vero e proprio. La serie è stata ampiamente battuta dal film tv, Liberi di Scegliere, in onda su Rai 1 (17,7% degli ascolti).

Dunque, dopo la prima puntata Celentano non convince. Anzi delude il pubblico e per più di un motivo, scatenando polemiche e indignazione su Twitter.

In primo luogo, nello show di apertura Adriano lascia tutti esterrefatti confessando a Nino Frassica, nei panni di un frate, di aver illuso: “Canale 5 che avrei partecipato fisicamente allo spettacolo, ma io non potevo, perché dovevo seguire Adrian, che è la mia anima”. Pausa di silenzio e poi ha proseguito: “Io gli ho detto che potevo esserci o non esserci, che poi è quello che sta succedendo adesso”. Frassica replica: “Io non posso assolverti, sono un prete Rai, ci vuole un prete Mediaset”. Celentano tace e dopo qualche minuto se ne va, tra tuoni e lampi, salutando con il giornale in mano.

Ma le critiche più feroci arrivano per una scena del cartoon, quando il protagonista salva due ragazze da uno stupro per poi ammonirle che se non avessero bevuto così tanto, certe cose non sarebbero accadute. La battuta solleva un vero e proprio polverone su Twitter dove si legge:

Le donne secondo #Adrian: in casa sempre nude, fuori non possono bere o essere troppo svestite se no se la cercano.

E ancora:

#adrian “se aveste bevuto qualche bicchiere in meno avreste evitato l’approccio con dei tipi poco raccomandabili” complimenti per la scivolata sessista. Sono allibita.

Altri scrivono:

In #Adrian il protagonista, dopo aver salvato due ragazze da un tentato stupro, fa notare che se avessero bevuto qualche bicchierino in meno non avrebbero incontrato individui del genere. Che bello il #victimblaming in prima serata.

Quasi tutti sono concordi nel ritenere il programma sessista facendo emergere una visione distorta del mondo femminile:

Dopo la paternale alle ragazze che dovevano bere meno per non incappare in brutti ceffi stupratori io mollo il colpo. Questo show ha un grosso problema con la rappresentazione delle donne.

Già nella prima puntata, le numerose scene erotiche erano state giudicate eccessive e ora le battute del protagonista vengono considerate una caduta di stile e un insulto nei confronti delle donne.

Il dibattito sui social si scatena, anche perché in molti sono pronti a difendere Celentano che come al solito divide l’opinione pubblica. Così qualcuno commenta su Twitter:

Vi meritate solo i reality. Poi è ovvio che la tv punta su quello se sono quelli più seguiti.. adrian è troppo impegnativo per voi.. e sta denunciando lo specchio della società infatti.. povera Italia #adrian

E poi:

Auschwitz e le Torri Gemelle, Mafia a Napoli per sottolineare il pregiudizio italiano, sviluppo tecnologico che ha oltraggiato la natura e il potere che vuole i cittadini “ordinati” tutti uguali. “2068” ma nulla cambia. Ma voi avete visto solo tette e culi #Adrian

La polemica continua…

Adrian

Adrian – Fonte: Ansa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Adriano Celentano crolla tra le polemiche. E svela la beffa