Veronica Yoko Plebani, dalla malattia alle Olimpiadi: come lo sport ha cambiato la sua vita

Intervistata da Francesca Fialdini, la campionessa paraolimpica ha raccontato la sua storia, dalla malattia alle Olimpiadi

Una storia di riscatto dopo la malattia: a raccontarla è stata Veronica Yoko Plebani, campionessa paraolimpica italiana, ospite di Francesca Fialdini nel suo programma Da Noi… A Ruota Libera.

La giovane sportiva, intervistata in collegamento dalla conduttrice, ha parlato della sua storia: un’esperienza dura che ha saputo trasformare in un’opportunità per dimostrare la sua forza.

Veronica, che dalla Fialdini è stata descritta come “uno di quegli esempi che i ragazzi dovrebbero ben tenere a mente”, ha raccontato di come, a soli 15 anni, ha dovuto affrontare una sfida più grande di lei, una forma aggressiva di meningite batterica fulminante, che le ha causato la perdita delle falangi della mani e dei piedi, oltre a diverse cicatrici su tutto il corpo:

Non è stata una passeggiata, ma sono stata fortunata, perché ho avuto la possibilità di fare una vita straordinaria, piena di esperienza.

Lo sport ha avuto un ruolo fondamentale nella sua vita, perché l’ha aiutata a recuperare il rapporto con la sua fisicità. “Quando sono uscita dall’ospedale non avevo la stessa gestione del mio corpo – ha confessato alla Fialdini – mi sono dovuta adattare”.

Appassionata da sempre al mondo dello sport ha sperimentato varie discipline dopo l’uscita dall’ospedale, come ha dichiarato alla conduttrice:

Vicino a casa avevo un fiume bellissimo e questo mi ha aiutata. Poter tornare a scivolare sull’acqua mi ha attirata verso lo sport. Sono salita in canoa e ho trovato tutta la mia indipendenza e la possibilità di fare qualcosa di importante. Quando si fa sport si affrontano delle sfide tutti i giorni, ma questa è la cosa più bella. In canoa affrontando fiumi impegnativi si affrontano paure e difficoltà, ma serve anche a questo lo sport.

Dal 2012 Veronica Yoko Plebani pratica attività a livello agonistico: nel 2013 e nel 2014 ha vinto la medaglia d’oro ai campionati mondiali di paracanoa e ha partecipato ai Giochi Paraolimpici invernali di Sochi, gareggiando nella disciplina del cross-snowboard. Negli ultimi anni l’atleta si è specializzata anche nella disciplina del paratriathlon, vincendo diverse medaglie tra il 2017 e il 2018.

La ragazza ha comunque dovuto lottare per accettare il suo nuovo corpo, che portava i segni della meningite. Veronica è molto attiva sui social, dove pubblica scatti che raccontano la sua quotidianità:

Oggi allo specchio vedo una ragazza che a 24 anni ha fatto tante cose. Ci vedo me stessa e basta. Una cicatrice in più o in meno non fa la differenza. Penso sia normale faticare a mostrarsi e accettarsi, ma le foto in costume, in cui mi sono mostrata per quella che sono, hanno avuto un’eco incredibile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Veronica Yoko Plebani, dalla malattia alle Olimpiadi: come lo sport ha...