Chi è Tina Modotti, la femminista interpretata da Monica Bellucci in tv

Scopriamo chi è Tina Modotti, la fotografa rivoluzionaria e femminista che verrà interpretata da Monica Bellucci

Bellissima, rivoluzionaria e femminista: Tina Modotti è la fotografa che verrà interpretata da Monica Bellucci in tv.

La sua è stata una vita straordinaria, segnata dalla voglia di cambiare il mondo e da un coraggio tutto femminile. Vero nome Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, era nata nel 1896 a Udine ed è considerata una fra le più grandi fotografe del ventesimo secolo. Figlia di una sarta e di un carpentiere, Tina fa l’operaia in una filanda e impara a scattare foto nella bottega di suo zio Pietro. Nel 1913 decide di lasciare l’Italia e raggiunge il padre a San Francisco.

Negli Stati Uniti trova l’amore e tre anni dopo convola a nozze con Roubaix “Robo” de l’Abrie Richey, celebre pittore. La coppia si trasferisce a Los Angeles dove Tina, con la sua bellezza, non fa fatica a diventare in fretta una stella del cinema. Ma lei sogna qualcosa di più per la sua vita e rifiuta tutte le regole dell’industria cinematografica, all’epoca impegnata più che mai a sfruttare il corpo femminile.

A cambiarle l’esistenza è l’incontro con Edward Weston, fotografo di cui diventerà prima musa, poi amante. I due innamorati si trasferiscono in Messico poco dopo e Tina entra in contatto con alcuni intellettuali comunisti, come Diego Rivera e Frida Khalo. Città del Messico fa da sfondo al suo amore più grande: quello per il giovane  rivoluzionario cubano Antonio Mella, che muore tra le sue braccia a soli 26 anni, vittima di un agguato politico rimasto senza colpevoli. 

Monica Bellucci nei panni di Tina Modotti (Instagram)

Il 1927 è l’anno in cui inizia il suo attivismo politico: Tina si iscrive Partito Comunista del Messico. Contestualmente porta avanti la sua attività di fotografa, tanto che diventa fotografa ufficiale del movimento muralista messicano.

La controversa figura di Vittorio Vidali, antifascista legato ai servizi segreti sovietici, la porta ad abbandonare la fotografia per la politica. Espulsa dal Messico per motivi politici, Tina Modotti sbarca a Mosca e lascia la sua amata Leica per abbracciare la causa della rivoluzione. Ed è proprio qui che la Modotti si trasforma: la bela y hermosa Tina diventa sempre più cupa, silenziosa e triste. Tina sacrifica l’arte per la politica e inizia a svolgere missioni segrete in giro per l’Europa. Quando scoppia la Guerra Civile in Spagna, Rober Capa e Gerda Taro le chiedono di tornare a fotografare. Inutile. Combatte comunque insieme a Vidali, suo ultimo compagno, nel conflitto iberico.

Non si sa se la Modotti partecipò a complotti politici. Ciò che è noto è che Tina torna in Messico stanca, sconfitta e tormentata dai fantasmi del passato e della guerra. La morte arriverà il 5 gennaio 1942, colta da un infarto su un taxi, mentre sta tornando a casa sola. A scrivere il suo epitaffio fu Pablo Neruda, grande poeta e suo amico: “Tina Modotti sorella, non dormi, no, non dormi – si legge sulla tomba -: forse il tuo cuore sente crescere l’ ultima rosa di ieri, la nuova rosa. Riposa dolcemente”.

La sua breve e tumultuosa vita diventerà presto una serie televisiva diretta dal regista napoletano Edoardo De Angelis e intitolata Visione radicale: La vita e i tempi di Tina Modotti. Ad interpretarla Monica Bellucci che ha voluto fortemente questo ruolo, prima di lei si era candidata per raccontare la storia di Tina persino Madonna. «La sua vita è talmente intensa e varia – ha svelato la sceneggiatrice Paola Vaccaro – che la forma narrativa migliore è quella della serie».

Volete conoscere meglio Tina Modotti? Fino al 1° settembre 2019 a Palazzo Bisaccioni di Jesi sarà possibile visitare la mostra “Tina Modotti fotografa e rivoluzionaria“. A Palazzo Frisacco di Tolmezzo (Udine) fino al 25 agosto 2019 troverete allestita la mostra fotografica “Tina Arte e libertà fra Europa e Americhe“. Per approfondimenti vi consigliamo di leggere la biografia Tina di Pino Cacucci (ed. Feltrinelli Universale economica).

Fonte: DiLei

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Tina Modotti, la femminista interpretata da Monica Bellucci in&...