Striscia, Michelle Hunziker fa un appello a Giovanna Botteri

Dopo le polemiche contro Striscia e la Hunziker, Michelle lancia un appello a Giovanna Botteri

Michelle Hunziker lancia un appello a Giovanna Botteri dopo il caos scatenato dal servizio di Striscia la Notizia. Il tg satirico di Antonio Ricci è stato accusato di body shaming nei confronti della nota giornalista e a farne le spese è stata soprattutto la showgirl svizzera, insultata e minacciata sui social.

Michelle ha provato a spiegare la sua posizione su Instagram, affermando che il servizio, in cui si parlava del look poco curato della Botteri, riportava semplicemente delle frasi apparse online ed era a favore della giornalista. Le parole della Hunziker però non sono servite a placare la polemica e sulla questione è intervenuto anche Tomaso Trussardi che, appoggiato da Aurora Ramazzotti, primogenita della conduttrice e di Eros, ha difeso la moglie.

La showgirl svizzera ha quindi deciso di lanciare un appello alla Botteri, chiedendole di rivedere il servizio di Striscia la Notizia e di esprimersi direttamente sulla questione. Per la redazione del tg satirico e per Michelle infatti lo scopo non era deridere la giornalista, ma appoggiarla.

“Cara Giovanna – ha spiegato Michelle in un video apparso su Instagram – a questo punto mi rivolgo direttamente a te perché sta succedendo un putiferio su una notizia completamente falsa. Dicono che Striscia abbia fatto un servizio per offenderti e invece noi abbiamo fatto un servizio contro i tuoi haters”.

“Tutti parlano ma secondo me non l’hanno nemmeno visto – ha svelato la Hunziker -, infatti quando farai swipe up e andrai a vederti il servizio vedrai che alla fine c’è Gerry Scotti che dice: “Brava Giovanna per l’importante lavoro che fai, vai avanti così e non badare a chi va a vedere il capello”. Cioè per me più chiaro di così non si può. Guardatelo, secondo me abbiamo fatto un servizio dalla tua parte, tu che cosa ne dici? Me lo fai sapere per favore? Un bacio, grazie, ciao Giovanna”.

Sulla vicenda è intervenuto anche Gerry Scotti, che al Corriere della Sera ha spiegato: “Penso di essere la prova provata che nella vita l’aspetto fisico, con tutto ciò che comporta, non abbia nulla a che fare con la bravura, la competenza ed il successo di una persona. Anzi, personalmente compatisco coloro che dedicano troppo tempo al proprio aspetto esteriore. Per entrare nel merito della vicenda, preferisco cento volte una Botteri spettinata, ma competente ad un inviato pettinatissimo ma incapace”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Striscia, Michelle Hunziker fa un appello a Giovanna Botteri