Simona Ventura replica a Mara Venier dopo la frecciatina: “Odio l’ipocrisia”

Dopo le frecciatine sui social, Simona Ventura replica a Mara Venier, svelando cosa pensa

Simona Ventura replica a Mara Venier dopo la frecciatina via social arrivata qualche giorno fa in seguito ad alcune dichiarazioni della conduttrice. Tutto era iniziato quando la presentatrice nel corso di un’intervista aveva parlato delle colleghe. Super Simo aveva espresso grande stima nei confronti di Milly Carlucci e Maria De Filippi, affermando di guardare sempre le loro trasmissioni. Riguardo Mara Venier e Barbara D’Urso invece aveva confessato: “Tra Barbara D’Urso e Mara Venier? Scelgo la pizza“.

Una frase che non era sfuggita alla Venier. Poco dopo infatti era arrivata una gaffe della Ventura nei confronti di Luca Argentero con tanto di commento di Mara che aveva scritto: “Non avrà digerito la pizza!”. Qualche settimana dopo, Simona ha scelto di replicare alla conduttrice di Domenica In. Intervistata dal Corriere della Sera, Super Simo ha voluto spiegare le sue parole. “Scelgo la pizza. Era una battuta – ha confessato -. Però odio l’ipocrisia e racchiude il mio pensiero. Le donne in tv sono state le mie migliori amiche e le mie peggiori nemiche. Le cadute mi hanno aiutato a rialzarmi”.

“Il momento più duro è stato quando ho preso il Covid e ho dovuto rinunciare alla serata finale dell’ultimo Sanremo con Amadeus e Fiorello – ha confidato la presentatrice -. Polmonite bilaterale curata con tante medicine. Ho avuto successi e fallimenti. C’è chi ha creduto in me e chi voleva la mia testa. Perché? Non sono gestibile, sono un cane sciolto. Sono una diretta che non ha peli sulla lingua. Sul lavoro sono un uomo”. La Ventura ha poi commentato l’addio di Paola Ferrari e lo scontro con Galeazzi. “La polemica di Galeazzi che accusa di invadenza Paola Ferrari? Penso che lei è stata brava ad avere spazio, a sgomitare e a tenere duro”, ha risposto.

La Ventura sarà presto alla Mostra del Cinema di Venezia nelle vesti di regista. Sarà infatti sul red carpet per presentare il docufilm Le 7 giornate di Bergamo che racconta la costruzione di un ospedale da campo con 142 posti letto durante l’epidemia di Coronavirus. “Vorrei fare un appello al mondo del cinema. A Venezia guardatemi senza pregiudizi. Anzi, guardatelo”, ha detto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Simona Ventura replica a Mara Venier dopo la frecciatina: “Odio ...