Chi è Sigfrido Ranucci, il conduttore di Report

Tutto su Sigfrido Ranucci, il giornalista di inchiesta con alle spalle una lunga carriera, che ha sostituito Milena Gabanelli alla conduzione di Report

Dopo l’addio di Milena Gabanelli, Report torna in tv. A condurlo ci sarà Sigfrido Ranucci, giornalista Rai che si definisce più “un conducente che un conduttore”. Classe 1961, è nato a Roma e ha una laurea in Lettere conseguita alla Sapienza.

Ha iniziato a lavorare nel mondo dell’informazione nel 1989, quando è approdato al Tg3, occupandosi di attualità, sport e cronaca. Nel 1997 ha cominciato a collaborare con Rai News, Rai International e Tg3 Primo Piano. Nel 1999 è stato scelto dalla Rai come inviato nei Balcani, mentre nel 2001 è volato a New York per raccontare gli attentati terroristici alle Torri Gemelle.

Nel corso della sua carriera ha realizzato diverse inchieste importanti, affrontando temi difficili, come la mafia, il traffico illecito dei rifiuti e l’uso dell’uranio impoverito come arma. Durante in combattimenti di Fallujah, in Iraq, ha denunciato l’utilizzo del fosforo bianco da parte dell’esercito americano, creando un caso che è stato affrontato da tutti i media internazionali.

Nel 2001 è riuscito a recuperare l’ultima intervista, inedita, rilasciata da Paolo Borsellino prima della morte, a poche ore dalla strage di Capaci, in cui per la prima volta parlava dei rapporti fra Marcello Dell’Utri, Silvio Berlusconi e Vittorio Mangano, boss di Cosanostra. Quattro anni dopo è stato inviato a Sumatra per documentare lo tsunami.

Dal 2006 ha iniziato a lavorare con Milena Gabanelli come autore di Report. I due hanno un ottimo rapporto e insieme hanno anche scritto un libro intitolato Ecofollie, che ha come tema lo smaltimento delle scorie nucleari. In seguito ha pubblicato anche Il patto: da Ciancimino a Dell’Utri, realizzato grazie alla testimonianza di un infiltrato.

“Entrambi siamo sempre stati legati alla concretezza, alla dedizione, lei è il nostro Dna – ha detto a Vanity Fair parlando di Milena Gabanelli, che ormai da un anno ha lasciato Report -. La differenza forse è che io devo lavorare parecchio con i giovani: la vecchia squadra è stata logorata da vent’anni e adesso ci sono i ragazzi, quindi bisogna riscrivere, controllare. Però è una ricchezza: loro hanno una mente più aperta di noi e mezzi migliori dei nostri”.

Chi è Sigfrido Ranucci, il conduttore di Report