Sean Connery è morto, addio all’attore che ha reso James Bond una leggenda

È scomparso all'età di 90 anni Sean Connery, uno degli attori più apprezzati del ventesimo secolo: aveva prestato il volto a James Bond

Un grandissimo lutto nel mondo del cinema: è morto Sean Connery. L’attore scozzese aveva 90 anni ed è stato uno dei volti noti del cinema più apprezzati del ventesimo secolo, celebre soprattutto per aver vestito i panni di James Bond negli anni ’60 e ’70.

La sua è stata una carriera lunga e costellata di grandi successi: tra un Bond e l’altro lavorò per registi come Alfred Hitchcock nella pellicola Marnie (1964) e per Sidney Lumet, nel dramma militare La collina del disonore (1965).

Dopo Si vive solo due volte Connery decise di separarsi dal quel personaggio con cui era ormai identificato. Ma dopo il flop del suo successore George Lazenby, tornò nei panni dell’agente segreto nel film Una cascata di diamanti. Tornerà a recitare nel ruolo di Bond per l’ultima volta, ormai ultracinquantenne, nel film Mai dire mai. 

Sono tantissime le pellicole che lo hanno visto protagonista: per citarne alcune Robin Hood – Principe dei ladri dove è Riccardo Cuor di Leone, e ancora Highlander – L’ultimo immortale, Caccia a Ottobre Rosso, Il primo cavaliere, e tanti altri film che sono diventati dei veri e propri cult grazie anche alla sua presenza.

Un grande consenso arrivò con l’interpretazione di Guglielmo da Baskerville, il monaco enigmatico, ma razionale del film Il nome della rosa (1986) di Jean-Jacques Annaud, tratto dall’omonimo romanzo scritto da Umberto Eco, la cui interpretazione gli fece vincere il premio BAFTA.

Poi la consacrazione del suo grande talento con un premio Oscar e un Golden Globe con il ruolo dell’incorruttibile poliziotto Jimmy Malone nel film The Untouchables – Gli intoccabili (1987) di Brian De Palma, accanto a Kevin Costner, Robert De Niro e Andy García.

Fra gli ultimi film in cui Sean Connery ha recitato c’è Entrapment dove, accanto alla splendida Catherine Zeta Jones, ha vestito i panni di un ladro. Nel 2005, dopo essere stato nominato Sir, ha annunciato il ritiro dalle scene, affermando anche di avere rinunciato a ruoli come quello di Gandalf nella trilogia Il Signore degli Anelli, e quello di Albus Silente nella saga di Harry Potter.

Connery è sempre stato molto geloso della propria privacy. Si è sposato due volte: nel 1962 con l’attrice australiana Diane Cilento, dalla quale ha avuto un figlio, Jason, che ha seguito le orme del padre diventando un attore.

Divorziato nel 1973, due anni dopo si è risposato con la pittrice Micheline Roquebrune: il loro è stato un amore duraturo, che ha superato tante crisi.  “Sapevo che sposando l’uomo più desiderato del mondo avrei sposato tutto il pacchetto. Basta capirlo”, ha raccontato lei tempo fa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sean Connery è morto, addio all’attore che ha reso James Bond u...