Sanremo 2020 seconda serata: Elettra delude, la Salerno strepitosa a 51 anni

La seconda serata di Sanremo è un successo tra big attesissimi e una Sabrina Salerno più bella che mai

La seconda serata del Festival di Sanremo è già un successo e ad incantare l’intero Teatro Ariston c’è Sabrina Salerno. L’attesissima co-conduttrice e compagna di viaggio di Amadeus ha letteralmente lasciato senza fiato la platea mostrando strepitosamente i suoi 51 anni. La cantante per questa occasione ha indossato un abito lungo nero con corpetto in paillettes e una profonda scollatura, che ha esaltato il decolleté. Audace anche lo spacco profondo che però non ha sicuramente intaccato la sua eleganza.

Anche il cambio d’abito non ha deluso: la showgirl italiana nella seconda parte del Festival è tornata al fianco di Amadeus con un look grintoso, approvato all’unanimità, composto da giacca e pantalone total red.

Sabrina è stata impeccabile e neanche il piccolo incidente del tacco incastrato fra gli scalini – che ha visto l’intervento di Amadeus – l’ha fermata. La Salerno con tutto il suo fascino, la naturalezza e il temperamento scoppiettante che da sempre la contraddistinguono, ha presentato i successivi artisti in gara.

Approvate anche Emma D’Aquino e Laura Chimenti, le due giornaliste del Tg1 che son state le compagne di viaggio di Amadeus per questa seconda serata. La prima in particolare ci ha tenuto a fare un omaggio a tutti i suoi colleghi ricordando il lavoro che svolgono ogni giorno, mentre la Chimenti ha commosso tutti con una dolcissima lettera dedicata alle sue figlie.

Ad aprire la seconda serata del Festival della canzone italiana invece ci ha pensato Fiorello e il suo siparietto davvero esilarante. Lo showman infatti è apparso sulle scale dell’Ariston travestito da Maria De Filippi. Tra battute divertenti e sketch spassosi, l’intero teatro è andato in visibilio, Amadeus compreso.

A rendere ancora più esilarante la scenetta, ci ha pensato Maria De Filippi che è intervenuta in diretta telefonando proprio a Fiorello, con il quale si è complimentata per la spassosa interpretazione. Non sono mancati poi i complimenti ad Amadeus per la sua conduzione di questa 70esima edizione del Festival di Sanremo.

La gara è finalmente entrata nel vivo con il primo cantante Big in gara: tocca a Piero Pelù esibirsi per primo sul palco dell’Ariston, con la grinta che da sempre lo contraddistingue. La sua canzone Gigante, è piaciuta all’intera platea che si è animata durante la performance dell’artista.

La seconda a calcare il palco invece è stata l’attesissima Elettra Lamborghini. La nipote di Ferruccio, visibilmente emozionata, ci ha messo un po’ a prendere confidenza con il palco e nonostante il suo movimento iconico di bacino sferrato a metà esibizione, non ha convinto del tutto. Colpa dell’emozione? Sicuramente. Del resto la stessa Elettra poche ore prima dello show ha annunciato sui suoi social senza mezzi termini la forte agitazione. Che domani, insieme a Myss Keta la bella Lamborghini riuscirà finalmente a sciogliersi?

Ospiti della serata I Ricchi e Poveri che hanno intrattenuto la platea con i loro indimenticabili brani arrivati all’Ariston per festeggiare i 50 anni della hit portata al successo con Nicola Di Bari. L’entusiasmo per la reunion del quartetto è tangibile. Lo show è poi proseguito con l’incredibile performance di Zucchero.

Fra gli ospiti più attesi del Festival di Sanremo anche Massimo Ranieri che in questa seconda serata ha eseguito uno splendido ed emozionante duetto con Tiziano Ferro, lasciando di stucco l’intero teatro sulle note di Perdere l’amore.

Amadeus ci ha tenuto inoltre a rendere omaggio a Fabrizio Frizzi nel giorno del suo compleanno. A celebrare il gentiluomo della televisione, sua moglie Carlotta Mantovan che ha ringraziato il direttore artistico e tutto il pubblico per il grande affetto mostrato nei confronti del marito.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sanremo 2020 seconda serata: Elettra delude, la Salerno strepitosa a 5...