Sabrina Salerno confessa il suo incubo: manipolata da un manager a 17 anni

La cantante e attrice, simbolo degli anni '80 in Italia, si è schierata a favore delle donne che denunciano le molestie subite

Sabrina Salerno confessa degli scabrosi retroscena sul suo passato. Dalle molestie alla manipolazione subite a soli 17 anni.

Senza alcun dubbio Sabrina Salerno è uno dei personaggi di riferimento della televisione italiana degli anni ’80. Entrata nel cuore del pubblico inizialmente per la sua avvenenza, è riuscita a dare il via a una fruttuosa carriera, che ancora prosegue in Francia e in Spagna, con simpatia e talento. Superata quota 50 anni, conserva ancora un fisico notevole, che non ha nulla da invidiare a quello di Jennifer Lopez, anche lei alla soglia dei 50.

Intervistata dal quotidiano La Verità, la Salerno si è raccontata, parlando molto del mondo ingiusto in cui le donne vengono spesso trattate in ambito lavorativo. L’uomo si sente in potere ma soprattutto in diritto di fare qualsiasi cosa. Ovviamente ciò non vale per tutti, ma negli ultimi anni le tante denunce, nel mondo dello spettacolo e non solo, hanno portato alla luce uno schema terrificante.

Per la cantante e attrice non si può dare un giudizio generale. Occorre infatti valutare ogni singolo caso, in riferimento alle critiche subite da molte donne per aver parlato ad anni di distanza dai fatti: “Al giorno d’oggi accade realmente qualcosa, se denunci. Proprio per questo in molti ci pensano tre volte prima di fare qualcosa”.

Si tratta decisamente di un passo avanti rispetto al passato, quando la stessa Sabrina Salerno fu vittima di molestie: “In tutti gli ambienti in cui ci sono degli uomini di potere, la donna viene considerata il sesso debole, quando in realtà è fortissimo”.

Ha confessato d’aver subito delle molestie, da giovanissima, ribellandosi ogni volta, tirando a tutti dei dolorosi ceffoni. Un atteggiamento aggressivo che l’hanno posta nel mirino di un manager influente che, stando al suo racconto, l’ha manipolata quando lei aveva soltanto 17 anni.

Un periodo molto delicato della sua vita, del quale parla con dolore e rabbia. Preferisce non fare nomi, dal momento che ormai è deceduto. Non intende dunque portare dolore alla sua famiglia o magari ritrovarsi in beghe legali: “Avevo 17 anni e mi ritrovai a un passo dalla follia. Depressione e autolesionismo, ritrovandomi a inseguire uomini sbagliati. Ci ho messo un po’ ma alla fine sono riuscita a liberarmi di quel truffatore”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sabrina Salerno confessa il suo incubo: manipolata da un manager a 17&...