Sabrina Paravicini, la (dura) battaglia dell’attrice di Un medico in famiglia

L'attrice ha condiviso con i fan la sua lotta contro il cancro, ricevendo incoraggiamenti e qualche critica

Vi ricordate di Un medico in famiglia? La serie tv cult ha tenuto per anni incollati alla tv milioni di telespettatori, che giorno dopo giorno si sono affezionati non solo ai personaggi ma anche agli attori che li interpretavano. A far preoccupare i fan è proprio una di loro: Sabrina Paravicini.

Nella serie l’attrice impersonava Jessica Bozzi, infermiera e amica stretta della famiglia Martini. Sabrina Paravicini, purtroppo, ha dovuto affrontare un periodo non semplice. Le è infatti stato diagnosticato un cancro al seno che l’ha costretta a dei cicli di chemioterapia.

Già prima di venire a conoscenza di questa malattia, però, l’attrice aveva dovuto prendere una scelta difficile e intraprendere una coraggiosa battaglia. Aveva infatti deciso di abbandonare le scene per dedicare maggiori attenzioni al figlio Nino, affetto da sindrome di Asperger.

Insomma, una donna coraggiosa, che ha deciso di condividere sui social la sua battaglia contro il cancro, a partire dal momento in cui è venuta a conoscenza della sua condizione. Ha raccontato, perciò, di come si è accorta che qualcosa non andava. Un forte dolore al seno l’aveva convinta a fare degli appositi controlli, che però, inizialmente, non hanno rilevato nulla di preoccupante. Solo una cisti, che già teneva sotto controllo da diversi anni e che si era anche ridotta di dimensioni.

Ulteriori accertamenti, poi, hanno portato alla diagnosi che nessuno vorrebbe ascoltare. Ha perciò dovuto iniziare la chemioterapia e ha deciso di rendere partecipi i suoi follower confidando, passo dopo passo, tutte le sue sensazioni, le sue paure e le sue speranze.

In tutto questo nessuno si sarebbe aspettato che Sabrina Paravicini avrebbe dovuto affrontare anche le critiche di qualche utente, che, contrariato dalla sua scelta di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, l’ha accusata di voler avvelenare il suo corpo quando avrebbe potuto optare per cure alternative.

Prontamente è arrivata la risposta dell’attrice, che ha colto l’occasione anche per annunciare una bella notizia:

La chemio è offensiva e orribile ma è l’unica cura certa e protocollata. Anche io non la volevo fare, non volevo il veleno nel mio corpo e solo io so quanto è avvelenato oggi il mio corpo dalla chemio. Ci ho anche provato a pensare di fare qualcosa di alternativo, non potevo permettermi di perdere neppure un mese, figuriamoci un anno per sperimentare. A tre giorni dalla diagnosi una sorta di guru alternativo mi ha insultata per telefono perché non ho accettato di fare solo il “suo” protocollo curativo di 120 giorni, mi gridò: “si faccia avvelenare dalla chemioterapia, che stupida!”. Ma questo è il referto della risonanza che ho fatto dopo 4 cicli di epirubicina, un mese fa: remissione al 90% del tumore.

Le cure e il coraggio di Sabrina Paravicini, quindi, stanno funzionando. Noi non possiamo che esserne felici e augurarle una veloce guarigione.

Sabrina Paravicini, la sua lotta contro il cancro al seno e le critiche

Sabrina Paravicini – Fonte: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sabrina Paravicini, la (dura) battaglia dell’attrice di Un medic...