Elisabetta II, pied-à-terre a New York da 7,9 milioni

La Regina ha acquistato un appartamento extra lusso di 300 metri quadrati nella Grande Mela

Costretta a lasciare Buckingham Palace per permettere i pesanti lavori di ristrutturazione, la Regina Elisabetta si consola acquistando un appartamento extra lusso a New York, più precisamente a Manhattan. Ancora non è chiaro se soggiornerà lei col marito oppure sarà sfruttato dagli altri membri della famiglia. Magari da Harry e i suoi amici.

Comunque, il pied-à-terre è stato acquistato per “soli” 7,9 milioni di dollari. L’appartamento si trova al 50 United Nations Plaza, un nuovo grattacielo di Manhattan collocato in un complesso di palazzi estremamente sfarzoso, firmato dall’archistar Norman Foster, nominato nel 1990 dalla stessa sovrana Cavaliere.

La proprietà di sviluppa su una superficie di 300 metri quadrati e consta di una sala, un salone, 4 camere e 4 bagni. Il “pied-à-terre” gode di una splendida vista sullo skyline della Grande Mela. Certo, non avrà le dimensioni dei palazzi cui è abituata la Regina Elisabetta, ma di sicuro non può lamentarsi, viste le rifiniture di pregio e il quartiere prestigioso in cui è collocato. Anche se la scelta di acquistare una casa a New York è del tutto inaspettata. Che si stia imborghesendo anche lei? (La Sovrana infatti ha sempre disprezzato Carole Middleton, mamma di Kate, perché considerata “troppo borghese”).

L’appartamento potrebbe diventare anche un comodo rifugio per Kate Middleton e i bambini, quando la pressione degli impegni di corte e dei media si fa troppo assillante.

Elisabetta II, pied-à-terre a New York da 7,9 milioni