Quattro anni senza Anna Marchesini. E ci manca tantissimo

Sono passati 4 anni dalla morte di Anna Marchesini e la comica è ancora impressa nel cuore di tutti gli italiani, che la ricordano sui social

Il 30 luglio 2016 moriva Anna Marchesini, attrice meravigliosa, comica incredibile, che con i suoi personaggi indimenticabili ha fatto ridere, pensare e “crescere” intere generazioni. Lei che credeva nel potere della risata e della comicità, e che diceva “Il comico non è mai superficiale, va alla radice delle cose e fa vedere tutte le facce della realtà, a cui fa fare una capriola”, fino all’ultimo non ha mai perso il sorriso e la capacità di sdrammatizzare.

Lei che non si è mai arresa e parlando della sua malattia, quell’artrite reumatoide che l’ha uccisa a 62 anni, diceva: “La vita è piena di complicazioni, perciò bisogna amarla con tutte le nostre forze! Ricordalo sempre”.

“Cara mamma, ciò che un poeta lascia di bello è un segno che rimane nel cuore eterno di una persona per sempre, e stare in mezzo agli altri era la cosa che ti piaceva di più”, le ha scritto la figlia Virginia Marchesini nella bellissima lettera pubblicata dopo la sua morte. “Qualche volta era il destino a rovinarti le cose pure e semplici della vita, ma tu avevi il tuo solito modo di sdrammatizzare tutto anche per telefono e di ridere degli incidenti della vita e di ridere, ridere e ridere ancora di tutto, e anche piangere”.

Oggi sui social, tantissimi la ricordano e rimpiangono, e l’amore per la sua arte è il più bel regalo che le si potesse fare.

“Quanto ci manchi #AnnaMarchesini”, scrivono in tanti.”Chissà che avrebbe detto Merope Generosa sull’amore ai tempi del #COVID19. Ci manchi #AnnaMarchesini”. “Ci manca la tua ironia ,i tuoi sketch che ci facevano fare sane risate. Certamente oggi tu da lassù ridi di noi.. E ne hai ben donde. Ciao Anna❤”

Anna Marchesini collezione privata

Anna Marchesini, collezione privata – Courtesy of Virginia Marchesini

E ancora ricordando i suoi tantissimi personaggi: “Ciao Flora tanto caruccia, ciao Donna Prassede, ciao signorina Carlo che hai reso preziosa la mia precoce miopia, ciao cameriera secca dei signori Montagné, ciao moglie del vicario, ciao monaca di Ponza super abbronzata. ciao piccina, ciao Lisetta, ciao striminzita signorina Iovis, ciao bella figheira, ciao Sora Khomeines. Ciao Anna meravigliosa Anna, quattro anni fa, per la prima volta non mi hai fatto ridere per niente #AnnaMarchesini…”

Noi la salutiamo ricordando uno dei suoi ultimi bellissimi pensieri:  “Sono così interessata, morbosamente ghiotta, obesa di vita, che mi interessa pure la morte, che di essa è il finale… e non è detto.”

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quattro anni senza Anna Marchesini. E ci manca tantissimo