C’è tempo per: Patrizia Mirigliani si confessa su Miss Italia

Patrizia Mirigliani si racconta e svela i segreti della nuova edizione di Miss Italia

Ospite di C’è tempo per, Patrizia Mirigliani si confessa su Miss Italia e racconta i cambiamenti del concorso. La kermesse, nonostante l’emergenza Coronavirus, si svolgerà anche quest’anno. La data non è ancora stata fissata, ma la manifestazione potrebbe andare in scena durante l’inverno e non a settembre come è sempre accaduto.

Durante la sua chiacchierata nello studio di Anna Falchi e Beppe Convertini, Patrizia Mirigliani ha ricordato il padre Enzo, volto storico di Miss Italia. “Mio papà è stato un grande uomo – ha svelato -, che ha reso storico il concorso Miss Italia. Raccogliere il testimone come donna non è stato affatto facile”. Patrizia ha poi parlato delle prime edizioni del concorso di bellezza. “C’era Corrado alla conduzione e tanti personaggi importanti facevano parte della giuria e votavano – ha ricordato – […] Il popolo è sovrano, in passato avrebbero forse meritato ragazze a mio giudizio più belle”.

Oggi Miss Italia è ancora un programma molto seguito e amato. Ha saputo adattarsi ai tempi e ha rappresentato un trampolino di lancio per moltissimi personaggi, da Anna Valle a Martina Colombari sino a Cristina Chiabotto. “Le concorrenti sono più sicure di sé, più determinate e consapevoli – ha svelato la Mirigliani -. Si pongono diversi obiettivi e uno di questi rimane la fascia di Miss”.

Bellissima, decisa e forte, Patrizia Mirigliani da anni è alla guida di Miss Italia. Qualche settimana fa aveva raccontato all’Adnkronos le novità nella nuova edizione dello show. “Miss Italia cerca dei valori, mai come quest’anno – aveva raccontato -. Sarà dunque un insieme di sinergie, integrato non solo dal mondo digital ma anche dal mondo televisivo. In sostanza, il concetto dei valori e dell’italianità viene vissuto e veicolato attraverso tante sfaccettature”.

“Ora è tutto in costruzione – aveva aggiunto -, ma sicuramente queste seimila ragazze sono la prova di quanto ci tengano, e di quante aspettative verso di noi. Questo ci ha convinte malgrado la difficoltà dei tempi a prendere questa decisione di farla entro l’anno, quindi una cosa assolutamente nuova. Ma avevamo voglia di raccontare i tempi d’oggi rendendo più protagoniste ancora le nostre ragazze già da subito. Abbiamo il più grande vivaio italiano, dai 18 ai 30 il è più grande osservatorio sul mondo femminile”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

C’è tempo per: Patrizia Mirigliani si confessa su Miss Italia