Un mese senza Paolo Rossi, la moglie Federica: “Col tempo il dolore aumenta”

A un mese dalla scomparsa di Paolo Rossi, la moglie Federica Cappelletti in un'intervista a cuore aperto si racconta: l'amore, le figlie e i progetti per il futuro

“Più passa il tempo e più il dolore aumenta”, così ha dichiarato Federica Cappelletti, moglie di Paolo Rossi, a un mese esatto dalla scomparsa dell’indimenticato Campione del Mondo della Nazionale Italiana di calcio. La giornalista e madre delle figlie più piccole del calciatore ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui ha affrontato ogni aspetto della vita insieme al suo grande amore. Una coppia dal legame indissolubile, nata dopo un improvviso e sconvolgente colpo di fulmine, di quelli da romanzo d’altri tempi.

Paolo Rossi è mancato il 9 dicembre 2020 dopo aver lottato, con la forza che lo ha sempre contraddistinto, contro un male incurabile che non gli ha lasciato scampo. “Più passa il tempo e più tutto diventa molto faticoso, perché cresce la consapevolezza della sua assenza. Ci mancano la sua intelligenza, il suo sorriso i suoi consigli”, ha dichiarato Federica Cappelletti provando a spiegare – a parole – la sua grande perdita.

La moglie del calciatore ha raccontato come hanno reagito le figlie, Maria Vittoria di 10 anni e Sofia Elena di 8 anni. Seppur piccole, le bambine si sono dimostrate molto mature per la loro età, ma naturalmente non sono mancati e continuano i momenti in cui piangono per la perdita dell’amato papà. “Si chiedono perché è successo – ha detto Federica Cappelletti nell’intervista – insieme stiamo facendo un percorso. Il calore della gente ci fa sentire meno sole e ci dà la forza”.

Ed è proprio grazie alle persone che stanno vicino a lei e alle figlie che il dolore si fa più sopportabile. La moglie del calciatore ha parlato dei gesti di solidarietà dei concittadini di Bucine, della vicinanza di tutti i Campioni del Mondo dell’82. Paolo Rossi era in contatto con i suoi affezionati colleghi tramite una chat, e adesso Federica ha preso il suo posto. “Ho capito che tra loro è come se fossero tutti dei fratelli“.

Uno sguardo al passato, ma anche tanti progetti per il futuro con i quali la moglie di Paolo Rossi intende rendere omaggio all’amato marito, recuperando pezzi importanti della sua storia e di ciò che ha rappresentato per il Paese. Sta lavorando per recuperare la maglia di Italia-Brasile indossata dal calciatore nell’82, ma sta anche valutando tante proposte tra film, serie tv, un museo e un’iniziativa della Juventus, tutti dedicati a Paolo Rossi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Un mese senza Paolo Rossi, la moglie Federica: “Col tempo il dol...