Oscar 2021, delusione per Laura Pausini: “È stato un sogno”

Delusione agli Oscar 2021 per Laura Pausini: "Io sì (Seen)" è stata battuta, ma per noi ha comunque vinto

Delusione agli Oscar 2021 per Laura Pausini che, nonostante le speranze, non è riuscita a conquistare l’ambita statuetta per la migliore canzone originale con il brando Io sì (Seen). Una canzone struggente che ha accompagnato il successo di La vita davanti a sé, il film di Edoardo Ponti con Sophia Loren. Dopo il trionfo ai Golden Globe le aspettative erano altissime e in tanti erano convinti che sarebbe stata proprio Laura a conquistare l’Oscar.

E lei, volata a Los Angeles per un emozionante pre-show, ci sperava. “Nel mio vestito – aveva confessato sul red carpet poco prima di esibirsi sule note di Io sì (Seen) – c’è una tasca segreta nella quale ho il bigliettino di ringraziamento ma dentro c’è anche una bacchetta magica con i glitter che ho sempre portato con me da quando ho vinto il Grammy nel 2006″. Purtroppo il destino ha deciso diversamente e a ritirare il premio per la migliore canzone originale agli Oscar 2021 è stata H.E.R con Fight for You, colonna sonora del film Judas and the Black Messiah. “Sono davvero davvero grata – ha detto ritirando la statuetta -. Non solo per la vittoria ma per il fatto di essere parte di una storia così importante”.

“Se perdo mi sentirò ugualmente vincitrice perché, diciamocelo, ma chi l’avrebbe detto che sarei arrivata fino a qui!”, aveva commentato Laura poco prima della cerimonia degli Oscar 2021 che quest’anno si sono svolti in presenza, con il red carpet delle star e tante sorprese. Le speranze per Io sì (Seen) erano tante, ma purtroppo la possibilità per Laura di conquistare l’Oscar è sfumata. Un vero peccato visto che la Pausini, artista di fama internazionale e interprete straordinaria, era fra i super favoriti per la vittoria.

La delusione però non le ha tolto il sorriso e a poche ore dalla magica notte degli Oscar a Los Angeles, Laura ha condiviso su Instagram un lungo messaggio dedicato a un’esperienza che, nonostante tutto, è stata strepitosa. “Torno in Italia – ha scritto – felice di aver vissuto un’esperienza irripetibile nata per un messaggio importante che condivido completamente e per la grande passione che dopo ventotto anni ho ancora per la musica che non è solo il mio lavoro, ma è la mia vita”.

Per il resto nella notte più magica del cinema tutto è andato secondo i pronostici. A trionfare è stato Nomadland che ha vinto la statuetta per il miglior film. Frances McDormand, che recita nella pellicola, è stata incoronata come migliore attrice, mentre la regista Chloé Zhao ha conquistato il premio. L’Oscar come migliore attore protagonista è invece andato a Anthony Hopkins per The Father – Nulla è come sembra, niente da fare dunque per Chadwick Boseman, il grande attore, scomparso dopo una dura battaglia contro il tumore, che avrebbe potuto ricevere un Oscar postumo per Ma’ Rainey’s Black Bottom.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Oscar 2021, delusione per Laura Pausini: “È stato un sogno&#822...