Oggi è un altro giorno, Miranda Martino: l’infanzia e l’amore per il marito Gino

Miranda Martino, ospite a "Oggi è un altro giorno", ha raccontato le sue gioie e i suoi grandi dolori

Serena Bortone è tornata con un nuovo appuntamento del suo show quotidiano Oggi è un altro giorno, in onda ogni pomeriggio su Rai1. Ad ogni puntata, la conduttrice accoglie in studio numerosi ospiti interessanti: questa volta è stato il turno della grande attrice e cantante Miranda Martino, che si è raccontata a tutto tondo.

Dal suo debutto nel mondo della musica sul finire degli anni ’50 all’approdo in teatro, la sua lunga carriera è stata costellata di successi – ha collaborato persino con Ennio Morricone. Ma nella sua vita ha dovuto affrontare molti momenti difficili, a partire dall’infanzia: nata e cresciuta in un piccolo paesino in provincia di Udine da famiglia di origini napoletane, Miranda ha vissuto sulla propria pelle il dramma dei bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale. All’epoca era solamente una bambina, e con i suoi genitori e le sue sorelle si era rifugiata a Padova: “La guerra me la ricordo bene, la paura delle bombe è stata grande” – ha rivelato la Martino.

All’età di 7 anni, lei e la sua famiglia si sono trasferiti a Roma. Ed è qui che ha avuto inizio la sua carriera, grazie a sua sorella maggiore che era stata da poco presa nel coro della Rai “Sono qui solamente per Adriana, è stata lei a fare tutto. Ha deciso che dovevo fare il concorso per entrare a Sanremo” – ha spiegato l’artista. Purtroppo, pochi anni dopo il suo debutto nel mondo dello spettacolo, Miranda ha subito una violenza terribile di cui ha voluto parlare in un libro: “L’ho scritto per raccontare i miei errori e quello che mi hanno fatto”.

La cantante è stata vittima di violenza in due occasioni distinte, entrambe molto dolorose: “Mi è successo una prima volta che avevo 20 anni, è stata una violenza carnale. La seconda è stata quando sono entrata in televisione. Una persona ha fatto delle foto mentre eravamo insieme e le ha date a tutta la Rai. Io l’ho saputo solo 4 anni dopo” – ha confidato la Martino ai microfoni di Oggi è un altro giorno, parlando della sofferenza indicibile che ha dovuto vivere in quel periodo – “È stata una cosa tremenda, non posso dimenticarlo. Sono stata violentata in una maniera che non si può capire“.

Le conseguenze di quell’abuso si sono protratte per diverso tempo, sia a livello fisico che psicologico. Da una parte, infatti, Miranda ha dovuto far fronte agli sguardi terribili di chi sapeva. Dall’altra, si è ritrovata mentalmente annientata dall’accaduto: “Io amavo quest’uomo, è stata la persona più importante della mia vita, non pensavo potesse fare una cosa simile. Per due anni, dopo, non riuscivo a mangiare. Questa cosa non l’ho mai superata“. Ed è stato per questo che, in seguito, l’artista ha posato nuda per la copertina di Playmen: “L’ho fatto apposta, ho voluto farlo e non mi sono fatta pagare”.

Il drammatico evento che ha segnato l’inizio della sua carriera si è ripercosso inevitabilmente sulla sua vita privata. Miranda si è sposata una prima volta nel 1962 con il giornalista Ivano Davoli, un matrimonio nato senza un vero amore alla base: “L’ho fatto per diventare signora, per essere difesa. Ma lui mi ha sempre tradita” – ha ammesso la Martino. Solo alcuni anni dopo, sul set teatrale de L’onorevole, ha conosciuto l’attore Gino Lavagetto che è diventato il suo secondo marito e il padre di suo figlio Fiodor. Il loro è stato un amore bellissimo, anche se non ha avuto un lieto fine. Dopo il divorzio, Gino ha avuto altre relazioni tra cui quella con Laura Efrikian, che nonostante tutto ha instaurato una bellissima amicizia con Miranda.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Oggi è un altro giorno, Miranda Martino: l’infanzia e l’amore per...