Niccolò Bettarini furioso su Instagram: scarcerato il suo aggressore

Niccolò Bettarini si sfoga su Instagram dopo la scarcerazione di uno dei suoi aggressori condannato a 9 anni di carcere

Niccolò Bettarini si infuria su Instagram dopo aver appreso la notizia della scarcerazione di uno dei suoi aggressori.

Lo scorso primo luglio il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini era stato aggredito da tre persone, ricevendo ben 11 coltellate. A colpirlo era stato Davide Caddeo, che era stato condannato a 9 anni di carcere, ma per cui il giudice ha disposto la scarcerazione. Il ragazzo infatti è dipendente dalla droga e, secondo il magistrato, deve riabilitarsi presso un centro di terapia per tossicodipendenti.

Al termine della sentenza di condanna contro i suoi aggressori, Niccolò si era detto soddisfatto dei risultati raggiunti. Oggi però, dopo aver scoperto che uno dei suoi aguzzini è fuori dal carcere, è furioso. Il giovane ha pubblicato alcuni video sulle Stories di Instagram, sfogandosi per quanto accaduto.

“Io mi ero ripromesso di non riparlare di questa cosa perché non fa piacere a me – ha spiegato ai follower -. Non lo faccio per pubblicità o per apparire, str**zate. Faccio questa storia perché sono inc**zato e a quanto pare fare le storie su Instagram è l’unico modo per arrivare alla gente. Al di là che si commenta da solo quello che è successo. Io sono stato zitto in tutti questi mesi nonostante siano state dette tante cose”.

Il figlio di Super Simo ha poi spiegato di essere profondamente deluso dalla giustizia italiana: “Non me ne frega un ca**o, io dico quello che penso – ha detto Niccolò Bettarini -: la giustizia italiana non esiste, è uno schifo per tutti quanti. Soprattutto volevo fare i complimenti al mio avvocato dal quale non ho saputo niente per mesi. Io ho dovuto sapere tutto attraverso notizie e amici miei, praticamente ci ha abbandonato dopo l’ultima sentenza e vi spiego anche perché, non me ne frega un ca**o”.

“La signora Alessandra Calabrò – ha aggiunto Bettarini Jr – voleva che a gennaio io andassi a parlare in un programma chiamato Porta a Porta a elogiarla del lavoro fatto, bel lavoro che ha fatto, sì, sì. Io ho rifiutato perché mi ero promesso, dopo l’ultima sentenza, di non riparlare più di questa cosa… e poi bisogna fare i complimenti al giudice, complimenti giudice Salvini. A casa mia se do una sentenza per 9, 5, 4 anni per tentato omicidio, se dopo un mese li scarcero tutti con permesso di lavoro e li metto ai domiciliari qualcosa non quadra, ma questa è l’Italia, ragazzi, questa è la giustizia italiana”.

“Mi ero esposto dopo l’ultima sentenza dicendo che la giustizia era stata giusta con me, mi ritenevo fortunato, purtroppo non è più così – ha concluso il figlio della Ventura -. Ve ne potete andare tutti a fare in c**o, voi e chi è sopra di voi. Io mi alzo e sono fiero di me, non come certa gente che bazzicherà per sempre nella sua m***a, vergogna!”.

Niccolò Bettarini

Niccolò Bettarini – Fonte: Facebook

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Niccolò Bettarini furioso su Instagram: scarcerato il suo aggres...