Nadia Toffa e le altre combattenti: quelle che “non hanno paura”

Nadia Toffa e le celeb che hanno combattuto pubblicamente la loro battaglia contro il cancro. Dimostrando che non c’è nulla di cui vergognarsi e che non si deve paura

L’intervento di Nadia Toffa che, rientrata alle Iene,  che sguardo commosso e occhi lucidi, saluta il suo pubblico e racconta la recente battaglia contro il cancro che l’ha colpita, causa della sua assenza per due mesi e la parrucca che indossa, è stata una delle cose più belle e toccanti della televisione delle ultime settimane.

Perché Nadia non ha avuto paura: di raccontare la sua malattia, di mostrare la sua fragilità e commozione, di confessare l’angoscia e la difficoltà vissute.

Nadia si è dimostrata una combattente con la c maiuscola, una “figa pazzesca” come definisce lei stessa coloro che lottano contro il cancro.

E Nadia non è l’unico personaggio famoso che ha scelto di combattere pubblicamente la propria battaglia. Pensando che forse proprio l’amore dei fan è qualcosa che può fare la differenza non solo nel bene ma anche nel male. E che, soprattutto, dovere di una personaggio celebre è quello di diventare paladino di battaglie di questo tipo, testimonianza vivente che mostrarsi fragili, giustamente impauriti ma determinati nel vincere, può aiutare tutti coloro ai quali questo coraggio o forza nella loro quotidianità manca.

Rispetto a quello che mi è successo penso non ci sia assolutamente niente di cui vergognarsi, anzi. Ho solo perso qualche chilo, non mi vergogno neanche del fatto che sto indossando una parrucca, questi non sono i miei capelli. Non vi nascondo che ci sono stati momenti difficili. Quando vedi le prime ciocche di capelli che ti rimangono in mano è un momento molto forte

Chi combatte contro il cancro non va trattato come un malato, ma come un guerriero, siamo dei fighi pazzeschi.

Prima di Nadia ce ne sono state altre, di combattenti, di guerriere senza paura.

Ricordiamo Shannen Doherty, la Brenda di Beverly Hills 2010,  che negli ultimi 12 mesi ha documentato sui social, passo dopo passo, la sua battaglia contro il cancro al seno diagnosticatole nel 2016. La caduta dei capelli, i giorni difficili della chemioterapia. Shannen ha pubblicato su Instagram, senza paura o pudore, le sue foto pelata, provata, sofferente. Lei, che come altre, ha fatto della bellezza la chiave del suo successo.

Anche Cynthia Nixon, la Miranda Hobbes  di Sex And The City, dopo aver combattuto un cancro al seno, è diventata un’attivista contro la malattia, riuscendo a convincere i vertici della NBC a trasmettere un programma sulla sua lotta al cancro al seno in prima serata.

Da noi, il caso più recente è quello di Carolyn Smith, storico giudice di Ballando con le stelle. Che non ha esitato a raccontare prima la diagnosi terribile, poi la sua battaglia. Senza mai smettere di lavorare in tv. Bellissima e sempre sorridente, con il suo fazzoletto in testa anche durante la chemio, ha sempre combattuto insieme al suo pubblico.

A Nadia, Shannen, Carolyn, Cynthia, molte donne meno famose possono, devono, dire grazie. Perché loro hanno usato la loro notorietà per l’obiettivo più nobile di tutti: far capire che non bisogna vergognarsi della malattia. Perché può capitare a chiunque, e solo combattendo, con coraggio, a testa alta e viso scoperto, si può vincere.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nadia Toffa e le altre combattenti: quelle che “non hanno p...