Miss Italia: insulti alla disabile, ma Chiara li zittisce tutti

Chiara Bordi, in finale a Miss Italia con una protesi alla gamba, è finita nel mirino degli haters. Ma lei non si arrende

Mancano poche ore alla finale di Miss Italia, ma già infuria la polemica. Tutto a causa dei terribili insulti ricevuti da Chiara Bordi, ragazza disabile che partecipa al concorso.

Chiara, 18enne originaria di Tarquinia, ha perso una gamba in un terribile incidente e oggi gareggia a Miss Italia, indossando senza paura la sua protesi. Bellissima, sicura di sè e sempre pronta a sorridere alla vita, questa ragazza ha affrontato l’inferno e ne è uscita vincitrice. Nonostante ciò qualcuno non apprezza la sua positività e su Instagram alcuni haters l’hanno criticata, utilizzando frasi cattive e insulti.

“Fai schifo, vattene a casa e non fare pena agli italiani che ti votano perché sei storpia” le hanno scritto. Oppure: “Tra un po’ pure i maiali o i cani a Miss Italia… che pena. Che schifo”. Chiara ha deciso di rispondere ai commenti crudeli degli haters, mostrando tutto il suo coraggio e una grande maturità.

“A me il commento della ‘signora’ scivola completamente addosso – ha svelato -. Mi dispiace per lei perché a me mancherà pure un piede ma a lei manca cervello e cuore e quelle sono le uniche due vere qualità che, secondo me, contano. Dietro tutta questa cattiveria si nasconde frustrazione e insoddisfazione personale di gente che, invece di lottare contro i lati negativi della propria vita e cambiarli, preferisce cercare di scoraggiare gli altri e portarli al loro stesso livello”.

“Mi dispiace il fatto che le sia arrivato come messaggio il ‘votatemi perché sono storpia’ e non il ‘guardatemi, mi manca un piede ma non ho paura di mostrarmi al mondo’ – ha aggiunto la Miss -. Cosa che molte persone purtroppo non fanno perché più fragili, e impauriti da commenti di persone come la nostra Mirella”.

Chiara è la prima ragazza con una protesi che prende parte a Miss Italia. Il suo obiettivo non è vincere, ma lanciare un messaggio importante. “Sto facendo tutto questo – ha detto – per mostrare alle persone ottuse (appunto) che una ragazza senza un arto può gareggiare al pari di tutte, che la diversità non è vincolante, che la vita non si interrompe mai ed è sempre bella, anche quando sembra che ce l’abbia con te, che da un dramma si rinasce e si cresce più forti di prima, tutto sta nel saper reagire”.

chiara-bordi-sigismondi-fotografo

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Miss Italia: insulti alla disabile, ma Chiara li zittisce tutti