Addio a Mercedes Barcha Pardo, amore e musa di Gabriel García Márquez

Non è stata una semplice storia d'amore: Gabriel García Márquez e Merchedes Barcha Pardo sono stati pilastri e luce della reciproca esistenza

Per Mercedes, ovviamente: questa è la dedica incisa nella primissima pagina de L’amore ai tempi del colera. Perché Mercedes Barcha Pardo non era solo la moglie e compagna di vita di Gabriel García Márquez: era tutto per lui. Era ovunque, in ogni cosa, in ogni parola che gli veniva in mente.

Mercedes se n’è andata in silenzio, circondata dagli affetti più cari, a 87 anni in quel di Città del Messico. Ha condiviso con il suo Gabriel ben 56 anni di vita e gli è stata accanto in ogni occasione fino al momento della sua morte, nel 2014.

Nata nel 1932 a Magangué, una città sulle rive del fiume Magdalena, da ragazzina Mercedes aiutava il padre all’interno della sua farmacia e proprio lì pare che la conobbe Gabriel García Márquez. Il giovane studente se ne innamorò perdutamente e irrimediabilmente. Dopo averla invitata a ballare, non ci pensò due volte: decise di farle la proposta di matrimonio quando lei aveva solo tredici anni.

La proposta venne accettata, nonostante le famiglie non fossero del tutto convinte vista la giovane età della ragazza. Eppure il 21 marzo 1958 a Barranquilla i due si dissero un sì che durò tutta la vita e che segnò l’inizio di una storia esemplare.

Mercedes Barcha Pardo, infatti, divenne la più devota ammiratrice e accesa sostenitrice dello scrittore e la fonte della sua ispirazione. Gli fu accanto in ogni occasione e lo stesso Márquez rivelò, nella sua biografia L’odore della Guava, quanto lei sia stata definitiva:

Mercedes è il personaggio più sorprendente che io abbia mai incontrato. Senza di lei non sarei dove sono. E senza lei non esisterebbe Cent’anni di solitudine. Nessun personaggio nei miei romanzi “somiglia” a Mercedes: nel libro c’è lei, con il suo nome e la sua identità di farmacista. È lei, non un riferimento a lei.

Ma non solo: Márquez svelò che Mercedes, oltre a essere madre dei suoi due figli, Rodrigo e Gonzalo, è stata anche “madre” delle sue opere: in un momento cupo, in cui lo scrittore non guadagnava tutto e stava facendo di tutto per scrivere e vivere, la moglie si fece carico di tutto, riuscendo a stringere accordi con la comunità attorno a lei per ricevere sostegno.

Dopo il successo, Mercedes lo accompagnò ovunque in giro per il mondo. Dove c’era lui, c’era lei, senza però mai essere una figura invadente. Discreta e sorridente, stringeva la mano del suo Gabriel mentre lui diventava una stella splendente del firmamento letterario.

Dopo la morte di García Márquez, Mercedes e i suoi figli si sono dedicati a conservare e trasmettere la sua eredità letteraria, principalmente attraverso la loro partecipazione agli eventi e alle iniziative della Fondazione Gabo. Mercedes, dunque si è dedicata al suo grande amore fino alla fine. Fino al suo ultimo respiro.

Gabriel Garcia Marquez

Gabriel Garcia Marquez e la moglie Mercedes Barcha Pardo. Fonte: Getty Images

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Addio a Mercedes Barcha Pardo, amore e musa di Gabriel García Márque...