Mel Gibson ricoverato per Coronavirus (ma nessuno lo sapeva)

Mel Gibson ricoverato per coronavirus lo scorso aprile: l'attore curato e guarito con il Remdesvir. La notizia confermata dai suoi agenti

Mel Gibson è solo l’ultima grande star ad aver rivelato di essere stato contagiato dal Coronavirus e ricoverato in ospedale per una settimana. L’attore 64enne è stato curato e guarito con il Remdesvir. Il ricovero risale a inizio aprile ma la notizia è stata data soltanto ora. Confermata dai suoi agenti che hanno precisato: “Il tampone è risultato positivo in aprile, e in seguito al trattamento è risultato negativo al virus e positivo agli anticorpi”.

Il Remdesivir è un antivirale ad ampio spettro che ha mostrato risultati promettenti nel trattamento del Coronavirus.

A differenza di tanti suoi colleghi attori, come Tom Hanks, Mel ha preferito non parlarne sui social né diramare comunicati stampa, fino a guarigione avvenuta.

Le attuali buone condizioni di Gibson sono state confermate dalle foto paparazzate mentre passeggiava per Malibu il 12 luglio scorso, con la mascherina, in compagnia della fidanzata Rosalind Ross, 30 anni.

In questo momento il regista-attore starebbe lavorando alla sceneggiatura del secondo capitolo de La passione di Cristo. Lo conferma lo sceneggiatore Randall Wallace. “Ne stiamo parlando un sacco, ma per ora preferiamo non scoprire le nostre carte, visto che il progetto è così ambizioso”. Il film dovrebbe svolgersi nei giorni successivi alla morte di Cristo e durante la resurrezione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mel Gibson ricoverato per Coronavirus (ma nessuno lo sapeva)