Kim Kardashian, polemica per la visita in Vaticano: la replica

La celebre VIP, in vacanza a Roma, ha fatto particolarmente discutere per l'outfit indossato in Vaticano.

Roma, città eterna, attira ogni anno visitatori da tutto il mondo, VIP compresi. E tra questi, proprio in questi giorni, c’è anche Kim Kardashian, una celebrità che di certo non ha bisogno di presentazioni. L’imprenditrice sta facendo visita ai più iconici e importanti luoghi della capitale, come i il Colosseo, Piazza di Spagna, e i Musei Vaticani. In ogni sito, Kim sfoggia outfit da capogiro ma, quello indossato in Vaticano, ha fatto particolarmente discutere, dando vita a una vera e propria polemica.

Chiunque abbia visitato il Vaticano e i Musei a esso annessi, sa che per poter entrare è obbligatorio rispettare un certo dress-code, piuttosto rigoroso. Come riporta il sito ufficiale, infatti, “l’ingresso ai Musei Vaticani, alla Cappella Sistina, alla Basilica di San Pietro e ai Giardini Vaticani è consentito ai soli visitatori vestiti in modo decoroso. Non sono ammessi gli indumenti sbracciati e/o scollati, pantaloncini che non coprano fino alle ginocchia, minigonne e cappelli. Il decoro si estende anche ad eventuali oggetti personali visibili nonché a segni distintivi personali altrettanto visibili (come ad esempio tatuaggi) e che possano recare offesa alla morale cattolica, alla religione cattolica ed al comune sentimento del pudore”.

Kim Kardashian, per l’occasione, ha indossato un abito di pizzo con spalle scoperte e ritagli, generando parecchio rumore. Il mondo del web si è infatti indignato, segnalando che l’outfit non seguiva affatto le linee guida indicate per accedere in Vaticano.
A mettere a tacere la polemica è stata Kim Kardashian stessa che, tramite un post condiviso sul suo canale Instagram, ha specificato di aver scrupolosamente rispettato le norme di accesso. “Abbiamo vissuto un’esperienza davvero incredibile visitando la Città del Vaticano @vaticanmuseums. È stato fantastico poter vedere di persona tutta l’arte iconica, l’architettura e le antiche sculture romane, in particolare le opere di Michelangelo. Abbiamo anche avuto l’opportunità di vedere l’ archivio privato degli abiti indossati da ogni papa nella storia, risalenti al 1500. Grazie @ocspecial per aver organizzato la visita. (Non preoccupatevi, ho aderito al codice di abbigliamento e mi sono completamente coperta mentre ero all’interno della Basilica di San Pietro e della Cappella Sistina).”

Le foto condivise da Kim, dunque, non mostravano l’outfit completo, ma solo la base che è poi andata a coprire con un altro capo.

Kim Kardashian in Vaticano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kim Kardashian, polemica per la visita in Vaticano: la replica