Kasia, la più bella e brava del cinema italiano

Kasia Smutniak migliore attrice non protagonista ai Nastri D’Argento per Loro di Sorrentino. Nel film è una donna sensuale e facciata, nella vita è l'opposto

C’era una volta una giovane modella polacca che arrivata poco più che ventenne in Italia, ha trovato il successo e l’amore. Erano i primi anni 2000 e il suo nome, Katarzyna Anna Smutniak, in arte Kasia, era ancora poco noto.

Nata nel 1979 a Pila, figlia di un generale dell’aeronautica militare polacca, a 16 anni già pilota di alianti, a 17 modella in ascesa. Lavoro che l’ha portata in giro per il mondo, fino al grande successo ottenuto grazie a un famoso spot per una compagnia telefonica in Italia , dove si è trasferita a vivere dal 2002.

Oggi Kasia è tra le interpreti più brave e richieste del nostro cinema, premiata ai Nastri d’Argento come migliore attrice non protagonista per Loro di Paolo Sorrentino.

Nel film è la “favorita” della corte berlusconiana, donna dalla sensualità sfacciata e provocante. L’opposto di quello che è nella vita Kasia, che ha conservato negli anni la sua timidezza ed riservatezza, occhi da cerbiatta e sorriso dolcissimo, passata attraverso dolori e difficoltà private (la scomparsa del compagno Pietro Taricone, nel 2010) con pudore e dignità. Capace di imporsi nel panorama cinematografico grazie alla sua bellezza e versatilità, passando da Peter Del Monte a Carlo Mazzacurat, da Ferzan Ozpetek ai fratelli Taviani.

Nel 2018 è stata protagonista di Made in Italy di Luciano Ligabue (altro film premiato ai Nastri d’Argento per la migliore sceneggiatura) e del controverso Loro di Sorrentino. Grazie la quale è stata premiata.

Del suo personaggio nel film, Kira, dice :

Ho dovuto cercare sfumature inedite, imparare un modo diverso di essere donna. È una sopravvissuta, che viene da un passato difficile: è una donna innamorata, forse ha scelto l’uomo sbagliato, ha paura di essere sostituita, si misura con il fantasma del tempo che passa, convive con questo dolore. Gli altri della corte cercano il potere, soldi, successo, lei cerca l’amore

Nella sua vita, per fortuna, l’amore e la serenità sono tornati: oggi è compagna del produttore Domenico Procacci, dal quale ha avuto il secondogenito Leone, nato nel 2014. La sua prima bambina, Sophie Taricone, è nata nel 2004. Donna e madre appagata, Kasia ha un sogno, come ha rivelato in una intervista a Vanity Fair:

Voglio diventare una vecchietta in forma, una vecchietta con lo zaino… ne ho incontrati tanti: hanno fatto tutto e quindi possono prendersi del tempo per loro. Curiosi, coraggiosi e finalmente liberi…

Kasia, la più bella e brava del cinema italiano