Justine Mattera ha vissuto un vero incubo. E ha ancora paura

La soubrette racconta il terribile periodo che ha vissuto a causa di uno stalker che l'ha perseguitata e minacciata per mesi

La paura, i ricatti e la violenza: Justine Mattera in questi giorni è uscita da un incubo, dopo che il suo stalker è stato arrestato e condannato in un’aula di tribunale. L’uomo la perseguitava da mesi, chattando con lei e minacciandola. Tutto era iniziato quando l’attrice aveva ricevuto una richiesta di amicizia virtuale da parte di Franco Trentalance. I due si conoscevano e la showgirl aveva accettato di parlare con lui via web, senza sapere che dietro quel profilo si celava in realtà un altro uomo, un 27enne messinese che sarebbe diventato presto il suo stalker.

Quando la conversazione si è spinta un po’ oltre e le richieste dell’amico virtuale sono diventate strane, la soubrette ha deciso di chiamare il noto attore hard al telefono. “Gli ho detto che era il caso di finirla – ha raccontato la Mattera – e lui è caduto dalle nuvole. Lì ho avuto paura, ho capito che uno sconosciuto era riuscito ad avvicinarsi a me e aveva notizie dei miei spostamenti e altre informazioni sensibili”.

Da quel momento per lei è iniziato un incubo. Lo stalker, una volta smascherato, è diventato molto più aggressivo e ha iniziato a minacciarla, affermando che se non avesse continuato a parlare con lui avrebbe divulgato i contenuti delle loro conversazioni. Nonostante la paura però Justine Mattera ha deciso di denunciare e il giorno stesso si è recata dalla polizia postale. Di recente la vicenda si è finalmente conclusa. Luisa Balzarotti, giudice dell’ottava sezione penale di Milano, ha condannato l’uomo a un anno e otto mesi di carcere, con una sentenza che supera la richiesta avanzata dalla procura nel corso del processo. Secondo quanto stabilito dal magistrato lo stalker dovrà risarcire la Mattera con diecimila euro.

Justine Mattera alla Milano Fashion Week, settembre 2017

“Sono stata forte – ha commentato la showgirl -, ho reagito, ho denunciato, ma resta uno stato di nervosismo estremo, la preoccupazione per la mia famiglia, mio marito, per la figura che avrei fatto. Questa è una violenza psicologica assoluta”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Justine Mattera ha vissuto un vero incubo. E ha ancora paura