Jarabe de Palo: “Ho di nuovo il tumore, ma non fermo il mio tour”

Il tumore è tornato, ma Jarabe de Palo ha deciso di non fermarsi e sarà di nuovo in tour

Jarabe de Palo svela che il tumore è tornato, ma lui, al contrario dell’ultima volta, ha deciso di non cancellare il tour e di usare il rock e il palco come cura per il suo male. Due anni fa Pau Dones, vero nome di Jarabe de Palo, aveva annunciato di avere un tumore al colon. Dopo la scoperta il musicista aveva deciso di interrompere il tour mondiale e di curarsi.

Pau aveva affrontato la malattia e la chemioterapia con grande ironia, raccontando sui social la battaglia e postando foto buffe in cui appariva con la maschera da sci oppure il sombrero alle sedute mediche. Poco dopo aveva annunciato, sempre sui social, di essere guarito. Ora, alla vigilia di un nuovo tour, il male è ritornato, ma lui ha scelto di reagire in modo diverso.

In occasione dei suoi primi 50 anni quest’estate arriverà in Italia con il tour mondiale, presentando “50 Palos”, il nuovo album, in cui rilegge i grandi successi della sua carriera. “Il cancro è pericoloso – ha spiegato intervistato dal Corriere della Sera -, ma quando lo conosci non è così grave come sembra. Ti permette di vivere e suonare. E anche di fare l’amore… Sai che è qualcosa che sarà sempre con te, che dovrai fare controlli periodici. Insomma, mi sento come un auto che ogni tanto deve fare il tagliando”.

Scoprire di avere di nuovo il cancro ha portato il cantante a reagire in modo diverso dalla prima volta: “Nelle scorse settimane mi sono rimesso in tour pochi giorni dopo una chemioterapia – ha spiegato -. Due anni fa non sapevo cosa mi fosse successo. Dovevo capire. E in più mi ero dovuto sottoporre a un’operazione chirurgica per asportare il cancro. È stato bello tornare a una vita normale, non quella pazza da artista. Però poi ho sentito l’esigenza di suonare e quell’idea mi ha ridato energia. È stata una terapia, non solo mentale ma fisica”.

“Quando ho scoperto di avere un tumore – ha raccontato -. Non è stata una bella notizia… All’inizio ho pensato che la prima cosa da fare era capire. Quindi ho chiesto quanto mi restava da vivere. Il dottore da cui ero in cura mi ha detto circa 40 anni. A quel punto non c’era negatività”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Jarabe de Palo: “Ho di nuovo il tumore, ma non fermo il mio tou...