Jane la combattente: la Fonda arrestata a 81 anni mentre protesta per il clima

Jane Fonda è stata arrestata a Washington durante una manifestazione per il clima: a 81 anni la star combatte ancora

Fiera, coraggiosa e combattente: Jane Fonda non smette di lottare per ciò in cui crede, nemmeno a 81 anni, e ci regala una grande lezione di vita. Star di Hollywood, ma prima di tutto donna intelligente e impegnata, è stata arrestata nel corso di una manifestazione per il clima.

Un lungo trench rosso, il cappello da cui spuntavano le ciocche bionde e uno sguardo fiero: Jane è stata ammanettata dalla polizia e portata via nel corso di un protesta organizzata di fronte alla sede del Congresso, a Washington, per chiedere delle azioni contro l’emergenza climatica.

Poche ore prima la Fonda aveva annunciato con un video su Twitter di aver creato il Fire Drill Friday. “Come ha detto Greta Thunberg, dobbiamo agire come se la nostra casa fosse in fiamme, perché lo è” aveva svelato, affermando di essere pronta a manifestare ogni venerdì di fronte alla sede del Congresso degli Stati Uniti. “Protesterò in Campidoglio ogni venerdì – aveva garantito -, pioggia o sole che ci sia, ispirata e incoraggiata dall’incredibile movimento creato dai nostri giovani”.

Poche ore dopo la protesta e l’arresto, ma soprattutto la promessa che Jane tornerà a protestare a far sentire la sua voce. Perché una donna come lei, a 81 anni come a 20, non si può mettere a tacere. Attrice ribelle per antonomasia, anticonformista per vocazione, la Fonda è sempre stata allergica a regole e schemi, ma soprattutto non si è mai voltata di fronte alle ingiustizie.

Le ha combattute, con fermezza e coraggio, senza paura. Un’infanzia difficile – con un padre gelido e una madre con problemi psichici che si suicida quando è ancora piccola -, poi la fuga dal dolore e il successo. Tanti amori sbagliati, ma una sola certezza, la voglia di combattere per ciò in cui crede. E così Jane, bellissima, si rifiuta di rimanere intrappolata nel cliché di sex symbol. Negli anni Settanta diventa il simbolo della protesta pacifista contro la guerra in Vietnam e viene soprannominata Hanoi Jane. Un nomignolo che ritorna negli anni Duemila quando si scaglia contro il governo americano per la guerra in Iraq e diventa Baghdad Jane. Poi le proteste per difendere una riserva indiana e ora l’impegno a favore dell’ambiente.

La notizia del suo arresto è stata diffusa immediatamente dai media americani e commentata sui social da migliaia di persone. E non si può fare altro che ammirarla. D’altronde la Fonda, dopo una carriera brillante, premi e riconoscimenti, ha scelto di non mettersi in un angolo, di non nascondersi. A 81 anni è ancora in prima linea per proteggere e combattere in ciò in cui crede, grintosa come quasi cinquant’anni fa.

Perché la combattente Jane non si è mai fermata di fronte a nulla e, potete scommetterci, non lo farà nemmeno ora.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Jane la combattente: la Fonda arrestata a 81 anni mentre protesta per ...