Io e Te, Pierluigi Diaco ospita Nina Zilli e lancia un appello ad Amadeus

Nello studio del conduttore romano si è confessata Nina Zilli, che ha parlato di musica e ha svelato di sognare la conduzione di Sanremo

Nel salotto pomeridiano di Io e Te, Pierluigi Diaco ha ospitato una delle voci più talentuose del panorama musicale italiano: Nina Zilli. Come sempre affiancato da Katia Ricciarelli e da Santino Fiorillo, curatori rispettivamente di spazi dedicati alla lirica e al gossip, il giornalista, dopo la scheda di presentazione realizzata da Paola Tavella, ha dato il via all’intervista all’artista piacentina, che ha spento 40 candeline lo scorso 2 febbraio.

Il ‘padrone di casa’ di Io e Te le ha subito fatto presente di averla vista poche volte nelle vesti d’intervistata. La Zilli – che all’anagrafe si chiama Maria Chiara Fraschetta e che ha scelto il suo nome d’arte in onore di Nina Simone – ha affermato che quando si trova a parlare di musica ‘la devono tagliare’ e di essere più restia nei casi in cui, invece, deve raccontare di sé.

La cantante emiliana, che a Sanremo 2020 ha partecipato alla serata dei duetti accompagnando il vincitore Diodato in 24.000 Baci, si è poi soffermata sulle radici del suo stile musicale, che guarda, attingendo con originalità e creatività, a ritmi e abiti sonori dei decenni passati cercando, a suo dire, di andare sempre alla purezza della musica.

Dopo aver citato grandissimi della musica italiana come Ennio Morricone, Luigi Tenco e Umberto Bindi, ha ricordato il duetto con Gino Paoli, intonando, accompagnata alla chitarra da Diaco, Il Cielo in una Stanza.

Successivamente, Diaco ha parlato della parentesi da conduttrice di Nina Zilli. “Mi diverto, ma il mio lavoro è cantare”: queste le parole dell’artista emiliana, che ha affermato di aver vissuto con leggerezza le sue esperienze da conduttrice (la cantante ha lavorato diverse volte in tv, ricoprendo per esempio il ruolo di giudice di Italia’s Got Talent).

Rimanendo sempre nell’ambito del rapporto tra la Zilli e il mondo della tv, Pierluigi Diaco ha poi lanciato un appello speciale.

Tu hai una grande capacità non solo vocale ma anche di stare sul palco. Per questo mi appello al mio amico e direttore artistico di Sanremo Amadeus, che sta pensando al prossimo Festival: secondo me saresti una co-conduttrice eccellente.

La Zilli, che nel 2012 ha riportato l’Italia all’Eurovision Song Contest con L’Amore è Femmina dopo diversi anni di assenza dalla competizione musicale, ha ringraziato il conduttore romano, affermando che per lei presentare Sanremo sarebbe un sogno incredibile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Io e Te, Pierluigi Diaco ospita Nina Zilli e lancia un appello ad Amad...