Fabrizio Corona, l’appello dal carcere

Fabrizio Corona rischia di rimanere in carcere sino al 2023 e lancia un appello disperato ai giudici che decideranno il suo destino

Sono giorni difficili questi per Fabrizio Corona, che rischia di trascorrere un anno in più in carcere e che, dopo un lungo silenzio, ha deciso di lanciare un appello disperato.

Dopo l’arresto, avvenuto ormai alcune settimane fa, l’ex re dei paparazzi ha partecipato alla prima udienza di discussione, che si è svolta a porte chiuse ed è durata due ore. Questa volta Corona rischia grosso, la Procura generale infatti ha chiesto ai giudici non solo che venga revocato l’affidamento terapeutico, ma anche che non valga come pena scontata l’anno trascorso fuori da San Vittore.

Ciò significherebbe che Corona potrebbe rimanere in carcere sino al 2023. L’ex compagno di Belen Rodriguez era presente all’udienza e avrebbe lanciato un appello ai giudici, chiedendo una seconda possibilità. “Mi sono reso conto di aver fatto qualcosa che non andava bene – ha detto Corona -, datemi un’altra possibilità”.

Per ora i giudici non si sono ancora espressi e i legali dell’ex re dei paparazzi sperano di raggiungere un accordo, ottenendo un affidamento terapeutico molto più restrittivo. Gli avvocati di Fabrizio sono convinti che la situazione cambierebbe se gli fosse concesso un affidamento semi-residenziale, con la possibilità di dormire a casa e l’obbligo di frequentare tre giorni a settimana la comunità terapeutica per disintossicarsi dalla cocaina.

Secondo Ivano Chiesa, suo storico difensore, solo in questo modo Corona non si lascerà più andare a “eccessi e a comportamenti sopra le righe” come è accaduto in precedenza con la lite in diretta tv con Ilary Blasi al GF Vip e il discusso caso Fogli all‘Isola dei Famosi.

Come è ormai noto, Fabrizio è tornato in carcere dopo che è stato revocato l’affidamento terapeutico che gli aveva permesso di abbandonare San Vittore un anno fa. A pesare sulla decisione dei giudici sarebbero state le numerose violazioni del provvedimento, fra cui il mancato rispetto degli orari e le numerose comparsate televisive, costellate da comportamenti eccessivi e gossip.

Fabrizio Corona

Fabrizio Corona – Fonte: Ansa

Fabrizio Corona, l’appello dal carcere