Chase Johnsey, il primo ballerino classico gender fluid

Ha imparato a ballare sulle punte da solo, rivoluzionando il mondo della danza classica: la storia di Chase Johnsey

Si chiama Chase Johnsey, è americano, e ha debuttato nella Bella Addormentata dell’English National Ballet, un corpo di ballo interamente formato da ragazze: è lui, il primo ballerino gender fluid della storia della musica classica.

Trentatreenne dai capelli biondi e gli occhi scuri, Chase Johnsey ha sempre sognato di danzare. E oggi, sul palco, non lo si distingue: nonostante il suo essere in tutto e per tutto un uomo, sembra davvero una ballerina, esile e leggiadra. Una cosa sorprendente, se si pensa che lui – a ballare sulle punte – l’ha imparato da autodidatta.

Quando si descrive, Chase Johnsey utilizza i pronomi maschili. Eppure, si definisce di genere fluido e rifugge qualsiasi tipo di etichetta. Grazie agli interventi estetici si è regalato lineamenti femmili, col supporto di un nutrizionista ha perso 20 chili, mentre la direttrice di un corpo di ballo e un personal trainer l’hanno aiutato ad allungare i muscoli, per avvicinarsi ad una fisicità tipicamente femminile.

Chase Johnsey, prima di intraprendere la carriera da ballerina, aveva infatti un corpo indiscutibilmente maschile. Ha dovuto forzarlo, per riuscire ad avvicinarsi al fisico delle sue colleghe. Ma non se ne è mai pentito. Anzi, ha voluto sfidare un mondo – quello del balletto classico al femminile – che ancora nessuno aveva osato fino ad oggi toccare, e che è regolato da ferree rigide estetiche.

A ballare sulle punte, Chase Johnsey l’ha imparato da solo quando aveva solamente 14 anni. La prima volta in assoluto che si è esibito, a New York, era tra le fila del Les Ballets Trockadero de Monte Carlo, una compagnia di ballo di soli uomini che mette però in scena anche movimenti tipicamente femminili, rubati al mondo del burlesque. Premiato per le sue capacità interpretative con il National Dance Award, lasciò poi la compagnia accusando di essere stato molestato per la sua femminilità.

Oggi, eccolo a interpretare la favola della Bella Addormentata. Felice, realizzato, soddisfatto per avere messo in scena la diversità, rompendo le regole di un mondo troppo rigido. E, assicura la direttrice del National England Ballet, la decisione della compagnia è tutto fuorché una trovata pubblicitaria.

Chase Johnsey, il primo ballerino classico gender fluid

 

Chase Johnsey, il primo ballerino classico gender fluid