Chi è Cesare Bocci, concorrente di Ballando con le stelle 2018

Scopriamo chi è Cesare Bocci, l'attore che interpreta Mimì Augello, amico di Montalbano, e che presto ballerà sulla pista di "Ballando con le stelle"

Cesare Bocci è uno dei nuovi concorrenti di “Ballando con le stelle“. Conosciuto soprattutto per il ruolo di Mimì Augello, amico del Commissario Montalbano, Bocci mostrerà presto le sue doti di ballerino in tv. Vero nome Cesare Adolfo Bocci, è nato a Camerino nelle Marche nel 1957. Eclettico e molto versatile, prima di diventare un attore si è laureato in geologia e ha lavorato come imbianchino.

In seguito ha fondato la compagnia teatrale della Rancia di Tolentino che gli ha permesso di coltivare la passione per la recitazione. La sua carriera è iniziata proprio a teatro, grazie a numerosi spettacoli che hanno messo in luce il suo talento, fra cui “La piccola bottega degli orrori” e “Il vizietto”. Nel 1990 ha debuttato sul grande schermo con “L’aria serena dell’Ovest” di Silvio Soldini. Nel corso degli anni Novanta è apparso in numerosi film da “Condannato a Nozze” ad “Almost Blue”, sino a “Il muro di gomma”.

Nel 1988 è passato alla tv con la serie “Zanzibar”, mentre nel 1997 è entrato nel cast di “Un posto al sole”. La svolta però è arrivata nel 1999 quando è stato scelto per interpretare Mimì Augello nella fiction ispirata dai romanzi di Andrea Camilleri. Da quel momento Cesare Bocci è apparso, oltre che nella serie “Il commissario Montalbano”, anche in altre fiction di successo, fra cui “Elisa di Rivombrosa”, “Il bello delle donne” e “Provaci ancora prof”.

Nella vita privata Cesare Bocci è legato da anni a Daniela Spada, da cui ha avuto la figlia Mia. La coppia, subito dopo la nascita della bambina, ha dovuto affrontare un vero e proprio dramma. La compagna dell’attore infatti è stata colpita da un ictus una settimana dopo il parto. Quando si è risvegliata, dopo venti giorni di coma, non riusciva a camminare, ma soprattutto aveva perso la memoria. Da quel momento per la coppia è iniziato un percorso difficile che fortunatamente si è concluso nel migliore dei modi.

Cesare Bocci ha raccontato questa tragica esperienza in un libro intitolato: “Pesce d’aprile, lo scherzo del destino che ci ha reso più forti”. “Lei non sapeva neanche di essere mamma, vedeva le foto di Mia e non la riconosceva – ha spiegato l’attore -. Per due anni, non ha potuto curarla. La bambina non la riconosceva, perché era cresciuta con me e con la tata. Abbiamo dovuto rivolgerci a degli psichiatri”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Cesare Bocci, concorrente di Ballando con le stelle 2018