Caterina Balivo rinuncia al Gay Pride: lo sfogo e il messaggio su Instagram

Caterina Balivo si sfoga dopo le polemiche per il suo ruolo di madrina al Pride Milano: "Io discriminata". E su Instagram compare un commento sibillino

Caterina Balivo doveva essere madrina del Gay Pride a Milano il prossimo 29 giugno, ma alla fine ha rinunciato al ruolo.

La presentatrice ha spiegato in un’intervista al Corriere della Sera il motivo che l’ha spinta a rifiutare l’incarico e si è tolta qualche sassolino dalla scarpa:

Quando ti invitano a una festa e la festa ti piace sei sempre molto contenta di partecipare. Se poi capisci che una buona fetta di invitati non gradisce la tua presenza, allora è bene non andarci.

La bella Caterina infatti è stata oggetto di numerose critiche per un commento che ha rivolto a Ricky Martin: “Sei bono pure se sei frocio”. La Balivo respinge con forza però ogni accusa di omofobia e spiega che quella frase è stata decontestualizzata, sebbene riconosce che letta così è assolutamente sgradevole e “orribile”.

Era un video di una serata tra amici, si scherzava, così come i miei amici omosessuali scherzano quando dicono a mio marito: perché vai con le donne? Mi chiedo se conta più la facciata o la sostanza. Ma poi: il Pride serve a unire e superare le barriere. Quale è la mission? Essere inclusivi o no? È stata esclusa una persona che da anni dice che l’amore è il protagonista e non il genere.

La Balivo, reduce del successo di Vieni da Me, spiega che gli organizzato di Pride Milano avevano insistito perché non rinunciasse ma alla fine lei ha preferito non esserci, aggiungendo però che a essere discriminata è lei:

So quale è il mio percorso e il mio pensiero: non ci sto a essere additata, non ho mai discriminato nessuno. Una parte della comunità ha discriminato me.

E ancora:

Mi sono dovuta ritirare con grande dispiacere perché non posso rovinare una festa. Il pregiudizio e la discriminazione sono sempre sbagliati: il Pride dovrebbe abbattere le barriere, ma alcuni ne hanno alzata una attorno a me.

Intanto sulla sua pagina Instagram, Caterina ha pubblicato alcune sue foto da capogiro con uno splendido look rosso, scattate da Cosimo Buccolieri. Lei commenta:

FUN FACT: per arrabbiarsi e camminare impieghi la stessa quantità di muscoli, la differenza risiede nelle rughe che ti procura il primo sforzo e nei benefici che invece ti conferisce l’altro, riflettete sempre prima di arrabbiarvi, alla fine farete del male solo a voi stessi.

Un messaggio indiretto alla vicenda del Pride? La Balivo ha forse deciso di passare oltre e di non prendersela?

Intanto, i follower sono estasiati dalla sua bellezza e per lei arriva una pioggia di complimenti.

Caterina Balivo rinuncia al Gay Pride: lo sfogo e il messaggio su&nbsp...