Caterina Balivo, Fabio Fulco commuove a Vieni da Me. E parla di Cristina Chiabotto

Fabio Fulco emoziona lo studio di Caterina Balivo parlando dei nonni e del padre scomparso. Mentre sull'ex Cristina Chiabotto taglia corto

Fabio Fulco, ospite di Caterina Balivo, emoziona a Vieni da Me.

L’attore si sottopone  all’intervista della cassettiera e commuove raccontando di momenti molto intimi. Senza trascurare l’importante storia d’amore che ha avuto con Cristina Chiabotto.

Quando parla della sua ex è molto asciutto e stringato. La fine della relazione fece molto scalpore. Fabio e Cristina s’incontrano a Ballando con le Stelle. All’inizio erano indifferenti l’uno all’altra, solo verso la fine del programma si misero insieme. I due fanno coppia dal 2005 al 2017. Poi hanno preso strade diverse. Da qualche tempo Fulco sembrava aver ritrovato il sorriso con la giovane modella Eliana Sbaragli.

Alla Balivo l’attore racconta che in realtà doveva diventare medico:

Mio padre era medico, adesso lo è mio fratello e io studiavo medicina. L’ho studiata per 5 anni: modestamente quando io decido di iscrivermi si decide di inserire il numero chiuso e io purtroppo..entro! Io volevo fare il medico, seguivo mio padre nelle operazioni. Poi però succede che mi trasferisco a Roma e mi innamoro della città. Da lì tutti mi incoraggiarono a fare qualche provino: andò bene, mi presero prima i Vanzina, poi Zeffirelli. Sentii il rumore della pellicola e lì decisi: pelle d’oca, era la mia vita.

Fulco regala attimi di emozione pura quando racconta dei nonni, dopo che la bella Caterina gli ha mostrato dei calzini rossi:

Sono un po’ malinconico perché sono sempre stati i miei riferimenti, nonno Angelo e nonna Lena, erano due persone per bene, si sono amati fino all’ultimo tanto che sono praticamente morti insieme. I calzini rossi sono legati al fatto che mio nonno tutte le sere davanti al camino ci raccontava una storia di un uomo con i calzini rossi, un sensale, che aveva fatto conoscere lui e sua moglie. Questi calzini li terrei, li porterò al cimitero e li metterò accanto alla tomba dei nonni.

La malinconia prosegue quando l’attore racconta della morte del padre nel 2004:

Nel 2004 viene a mancare mio papà e da quel momento sono convinto di avere il mio angelo. Lui è sempre con me, è la persona con cui parlo tutti i giorni, è il mio idolo, è sempre accanto a me, a guidarmi. Il mio grande rammarico è che lui non abbia visto il mio successo. O meglio: io so che da qualche altra parte mi ha visto, ma mi dispiace egoisticamente non essermi goduto la sua soddisfazione.

Fulco non nasconde una certa commozione:

Lui era un grande medico, lo faceva per passione, penso di non averlo mai visto dormire, lui c’era per tutti, e voleva che seguissi le sue orme. Mia mamma mi diceva che lui non ci dormiva, non capiva perché volessi fare l’attore. Io ci parlo spesso, io faccio di tutto per renderlo fiero di me. Prego che sia soddisfatto di me.

I fan sono in visibilio. Sulla pagina Instagram di Fabio lasciano commenti meravigliosi:

Stupende parole rivolte al ricordo del padre ….commossa.

E ancora:

Tutta la tua bellezza non compensa la bellezza del tuo animo… Mi hai fatto emozionare fino ad avere i lucciconi a gli occhi… Sei una bella persona.

E poi:

Sensibile,bello fuori e dentro e ti fa onore il ricordo di tuo padre bravo

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caterina Balivo, Fabio Fulco commuove a Vieni da Me. E parla di Cristi...