Caterina Balivo, Claudia Koll si confessa a Vieni da Me: dalla celiachia a Tinto Brass

Caterina Balivo con un look esagerato accoglie Claudia Koll. L'attrice racconta dell'infanzia particolare, del periodo di Tinto Brass e della fede

Caterina Balivo accoglie a Vieni da Me Cladia Koll con un look bianco e oro.

Come anticipato da alcune foto su Instagram, la bella Caterina si presenta in studio in t-shirt e jeans bianchi e dei gioielli importanti in stile tribale. Con lei per l’intervista della cassettiera c’è un ospite d’eccezione Claudia Koll.

L’ex attrice ripercorre i momenti più significativi della sua vita, dall’infanzia con la mamma malata e la nonna ai film di Tinto Brass, fino al rifiuto di partecipare a Ballando con le Stelle, perché ha altri programmi.

La Balivo si ritrova dunque a parlare di Tinto Brass per la seconda volta, dopo Debora Caprioglio. Di quell’esperienza, la Koll racconta:

Il film con Tinto Brass? Fu un errore di valutazione. Non sono quel tipo di donna. Ho sofferto molto durante la lavorazione di quel film. Mi ero resa conto di aver sbagliato, non ero stata cresciuta così. Cambiai anche il mio modo di parlare, ero più maliziosa, facevo doppi sensi.

Claudia ricorda anche il Festival di Sanremo che ha condotto, era il 1995:

Fu una fatica. Non c’era un attimo di pausa. Avevo pure un versamento ad un ginocchio. Contrasti con Anna Falchi? Assolutamente, ci volevamo bene. Una volta mi chiamò in camerino e mi disse: ‘Ma cosa dobbiamo fare visto che ci mettono una contro l’altra?’ Non c’era competizione.

Ma i suoi ricordi si spingono ben oltre. Infatti, racconta di un’infanzia particolare, della nonna non vedente che l’ha cresciuta, del rapporto con sua sorella minore:

Appariva e spariva, quando si ammalava veniva ricoverata in ospedale e non c’era, ma io continuavo a sentirla vicino. Quindi quando tornava era una festa, meritava il nostro affetto. Sono cresciuta con mia nonna che non vedeva, quindi è stata un’infanzia particolare. Doveva crescermi non vedendomi, mi legava con un filo per capire quando mi svegliavo.

Di sua sorella dice:

C’è grande affetto tra di noi. Si è cementata la nostra amicizia, ci siamo aiutate. Io dovevo badare a lei, poi quando è cresciuta ha fatto lo stesso con me. C’era una forte solidarietà.

L’ex attrice ha confessato anche che da piccola non era “cicciottella”. Infatti è celiaca e questo le procurava “un certo gonfiore”.

La Koll parla anche della svolta mistica, avvenuta intorno al 2000:

Se io sono oggi una nuova persona è grazie allo Spirito Santo. L’esperienza spirituale che io ho fatto non capita a tutti. Ho capito che c’era un male in me. C’erano delle forze che mi stritolavano le gambe e allora mi sono rivolta al Padre Nostro. Presi il crocifisso, lo afferrai e pregai. Quando la preghiera è diventata un grido il Signore mi ha liberato. Mi avvolto una pace profonda.

L’intervista è un successo, mentre il look della Balivo lascia senza fiato. E sul suo profilo Instagram i follower si precipitano a farle i complimenti e della Koll dicono “è la luce”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caterina Balivo, Claudia Koll si confessa a Vieni da Me: dalla celiach...