Caterina Balivo, Alessia Merz svela un segreto su Ventura e Bettarini a Vieni da Me

Alessia Merz si confessa a Vieni da Me, svelando a Caterina Balivo la verità sull'incontro con Fabio Bazzani

Alessia Merz si racconta nel salotto di Vieni da Me e svela a Caterina Balivo i segreti del suo legame con Fabio Bazzani, calciatore conosciuto grazie a Simona Ventura e Stefano Bettarini.

45 anni, arrivata al successo grazie a Non è la Rai, la showgirl si è confessata nella trasmissione della Balivo, rivelando alcuni retroscena della sua storia d’amore. La coppia si è sposata nel 2005 e ha avuto due figli: Niccolò e Martina. Un amore nato da un colpo di fulmine arrivato grazie alla complicità di Super Simo e di Bettarini con cui all’epoca era ancora sposata.

“È stato un colpo di fulmine – ha ricordato -. Il giorno dopo, già ci cercavamo. Ci siamo conosciuti nel 2004, ci siamo sposati nel 2005 e nel 2006, è nato Niccolò. Ci presentò Simona Ventura che, all’epoca, stava con Bettarini, compagno di squadra nella Sampdoria di mio marito. Non abbiamo perso tempo: Niccolò è nato nel 2006, Martina nel 2008. Poi ci siamo fermati, altrimenti facevo anche i gemelli! Ci pensa mia sorella a farli: sta aspettando il quinto!”.

Scherzando con Caterina Balivo, la Merz ha affermato di essere stata lei a inventare il celebre binomio velina-calciatore iniziato quando diventò una velina di Striscia la Notizia. “L’abbinamento Velina-Calciatore, l’ho inventato io! – ha spiegato -. A quei tempi stavo insieme a Giampiero Maini che non è mio marito. E anche Cristina Quaranta era fidanzata con un calciatore, con uno della Roma. Il binomio Velina-calciatore, l’abbiamo inventato noi!”.

Alessia Merz ha ricordato anche l’esperienza a Non è la Rai con Gianni Boncompagni: “Ero una ragazzina che veniva da Trento – ha confessato -, ero soprannominata la piccola Heidi, pensavo di potermi sedere dove mi pare e mi sedetti in prima fila. E mi fu proprio tolta la sedia! Mi dissero “Ma tu sei appena arrivata e ti siedi in prima fila”. Quando mi fecero il contratto fisso – ha aggiunto -, perché ero tra le più gettonate, la sedia me l’apparecchiavano perché poi le altre ragazze facevano “capoccella” e rientravano anche loro nell’inquadratura! 110 ragazze messe tutte insieme, insomma, puoi capire! È una cosa che, comunque, ti forgia anche il carattere, tiravi fuori gli artigli”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caterina Balivo, Alessia Merz svela un segreto su Ventura e Bettarini ...