Arisa, la sua estate libera e senza censure

Arisa, se non ci fosse toccherebbe inventarla. Nessuna così diretta, sincera e senza censura all'interno del mondo dello spettacolo

L’Amica Speciale Semplicemente #unadivoi

Arisa, se non ci fosse, toccherebbe inventarla. E non riferiamo soltanto alla indubbia bravura e unicità musicale, ma anche alla sua simpatia e spontaneità, che la collocano lontanissima dallo star system tradizionale. Arisa è diversa, è diretta, talvolta troppo, nel senso che le sue sparate spesso le costano parecchio (chi non dimentica il “Simona sei falsa”, urlato alla Ventura durante una indimenticabile edizione di X Factor che le causò l’epurazione dal talent). Ma lei è così, prendere o lasciare.

È diversa anche nell’aspetto, e non ha mai cercato di uniformarsi o cambiare. (“Io sono questa, che tu lo voglia o no. Io voglio essere quella che sono amarmi senza remore e non pensare più che se fossi più bella di come sono meriterei maggiore attenzione da parte tua” scriveva su Instagram a maggio).

Arisa ha imparato  – non senza difficoltà iniziali-  a fregarsene di cliché e standard. Lei è burrosa e formosa? Si fotografa e posta la foto in tutta la sua “giunonicità” su Instagram, consapevole di attirare tanti complimenti quanto critiche, all’insegna del body positive. Si fa fotografare a bordo piscina, dalla sorella Sabrina, con cui sta trascorrendo le sue vacanze, mentre scimmiotta le pose degli influencer.

E ancora, si mette in posa accanto all’amico cantante Giovanni Caccamo, fa il broncio e scrive: “Certo avrei potuto sorridere, ma non è cool.” Ma la ciliegina sulla torta è una sua foto in un campo di girasoli, lei ad occhi chiusi, una mano sul viso come a guardare verso il cielo, una istantanea di felicità e serenità estrema e il commento: “Rutto, scoreggio e amo il sole“.

Vi immaginate un post della Ferragni così? Noi no, e per questo amiamo Rosalba Pippa. Per tutto quello che è, fa e dice. Rischiando sempre moltissimo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arisa, la sua estate libera e senza censure