Sorriso in primo piano: le tecniche per denti perfetti e a prova di selfie

Denti bianchi, dritti e luminosi: il segreto per un sorriso perfetto svelato dagli esperti di DR SMILE

Foto di Malvina Berti

Malvina Berti

Beauty Editor

Beauty editor dal 2017, ha collaborato con le più importanti realtà editoriali, da Condé Nast a Hearst, passando per il gruppo RCS. Capo redattore del ClioMakeUp Blog (2017-2019) ha vinto il premio MacchiaNera Internet Awards nel 2018 come "Miglior sito di bellezza".

I denti hanno un grande impatto sulla percezione che abbiamo di noi stessi, tanto che alcune volte, quando sono storti o non perfettamente bianchi compromettono anche il nostro stato d’animo, facendoci sentire meno sicuri di noi stessi.

Oggi però è sempre più semplice assicurarsi un “sorriso perfetto” e risolvere alcune imperfezioni come, macchie dentali e piccoli imperfezioni. I nuovi allineatori dentali invisibili permettono di raddrizzare i denti ma senza l’antiestetico effetto del ferretto. Tutti i consigli e i segreti per prendersi cura quotidianamente di propri denti e venire benissimo in foto, sveltati dagli esperti di DR SMILE.

Sorriso perfetto: cura e tecniche per avere dei bei denti

«Può sembrare scontato ma il primo suggerimento per un sorriso sano e bello è quello di lavarsi i denti almeno due volte al giorno, al mattino appena svegli e alla sera prima di dormire.

Importantissimo anche fare attenzione a ciò che si mangia; alcuni alimenti e bevande, infatti fanno male ai denti, soprattutto quelli di colore scuro come caffè e vino rosso, che possono macchiarli e farli diventare gialli. Cibi corrosivi come agrumi e bibite gassate, invece, possono danneggiarne lo smalto. Ottimi invece alimenti come mele, carote e sedano che agiscono come detergenti naturali per i denti» spiega l’esperto di DR SMILE.

denti apparecchio

«L’ultimo consiglio è quello di fare controlli regolari dal dentista almeno due volte all’anno in modo da non trovarsi ad affrontare problemi che si sarebbero potuti risolvere con più facilità se presi per tempo.

Per questo motivo come parte del trattamento, DR SMILE tramite la sua app è a disposizione dei propri clienti 365 giorni all’anno per ogni domanda e necessità. L’azienda organizza inoltre consultazioni video online con il dentista curante e appuntamenti dedicati presso gli studi partner».

Gli step fondamentali per lavare i denti correttamente

«Quando ci si lava i denti è fondamentale aspettare almeno 30 minuti se si sono consumati cibi o bevande contenenti acidi, quali agrumi, vino o succhi di frutta. Spazzolare i denti mentre gli acidi stanno ancora potenzialmente attaccando lo smalto, infatti, rischia di danneggiarli in un loro momento di vulnerabilità».

Dentifricio per pulire

«Spesso non è possibile aspettare così a lungo, in questo caso è preferibile sciacquarsi la bocca con dell’acqua per un paio di volte, riducendo così l’effetto degli acidi. Importantissimo anche assicurarsi che lo spazzolino sia adatto alla propria dentatura e che consenta di raggiungere facilmente tutti i denti senza difficoltà, garantendo quindi un’igiene orale più completa».

Il nostro consiglio inoltre è quello di utilizzare spazzolini con le setole morbide, poiché risultano meno aggressivi per lo smalto dei denti e per le gengive» continua l’esperto.

Filo interdentale e colluttorio: quando usarli e come

«Con lo spazzolino da denti spesso non è possibile pulire al meglio lo spazio tra un dente e l’altro, per questo sarebbe ottimale utilizzare anche il filo interdentale, che aiuta a rimuovere la placca e i residui di cibo prevenendo la formazione delle carie.

apparecchio dr smile
Fonte: Dr Smile
L’apparecchio di DR SMILE

Una volta lavati i denti con spazzolino e dentifricio, e rimosso i residui di cibo con il filo interdentale, è consigliato terminare l’operazione di igiene orale con del collutorio.

Questo contribuisce alla salute non solo dei denti, ma di tutta la bocca, igienizzando ulteriormente la bocca e assicurando una protezione continua alla dentatura. Grazie a questo trattamento continuo e costante è possibile prevenire la formazione di tartaro e placca, la diffusione di germi o la formazione di carie».

Apparecchio ai denti: i nuovi allineatori invisibili

«Oggi grazie alle nuove tecnologie nel campo dell’ortodonzia allineare i denti storti non richiede più lunghi anni di apparecchio fisso, ma si può fare ricorrendo a un trattamento come quello di DR SMILE.

Gli allineatori invisibili permettono di avere un sorriso perfetto in sole 3 fasi: si inizia con un appuntamento informativo, seguito da un piano di trattamento personalizzato e infine dal trattamento vero e proprio nel comfort di casa vostra» spiegano dal brand».

apparecchio dr smile
Fonte: Dr Smile
Gli allineatori dentali di DR SMILE

«Il piano di trattamento viene pianificato con precisione da ortodontisti o dentisti specializzati in trattamenti con allineatori e poi finalizzato in consultazione con il laboratorio odontotecnico.

Le sgradevoli impronte di stampo non sono più necessarie: la scansione 3D offre una maggiore precisione rispetto a un’impronta realizzata con il tradizionale materiale di stampo blu. Inoltre le simulazioni dei risultati vengono utilizzate per determinare il trattamento più adatto».

Esistono tre diversi prodotti:

  • Easy (trattamento da 1 a 3 mesi), intensità del trattamento: correzioni minime o solo per una mascella.
  • Medio (trattamento da 4 a 6 mesi), intensità del trattamento: eventuale spostamento dei premolari.
  • Complesso (trattamento da 6 mesi), intensità del trattamento: possibile spostamento dei premolari, possibilità di attacchi.

Sbiancamento denti: fa male?

«Lo sbiancamento dentale, se svolto in modo professionale e con gli strumenti adeguati, è un trattamento che non provoca dolore o controindicazioni, tuttavia andrebbe evitato in caso di sensibilità dentale. Infatti, lo sbiancamento ha tra i maggiori effetti collaterali in corso di trattamento proprio un’accentuata sensibilità al freddo e al caldo di tutti gli elementi dentari».

sbiancamento denti
Fonte: iStock
Le varie fasi dello sbiancamento dei denti

«Nei nostri centri mettiamo a disposizione un kit di sbiancamento dentale a domicilio. L’agente sbiancante schiarisce lo smalto, o più precisamente i pigmenti in esso contenuti. Questi si scoloriscono con il passare degli anni, soprattutto a causa di caffè, tè, vino rosso o tabacco. Il processo di sbiancamento può essere accelerato dal calore (luce UV o laser)».

Selfie, come sorridere per venire bene in foto

«Il segreto per il selfie perfetto è quello di sentirsi a proprio agio con il proprio sorriso. In molti, infatti, non sorridono perché si sentono in imbarazzo a mostrare quelli che percepiscono come difetti, e questo incide sulla loro autostima e sul modo in cui si rapportano con gli altri, sia di persona che in foto.

Per questo l’obiettivo di DR SMILE è quello di aiutare i propri pazienti a diventare la migliore versione di sé stessi, non solo per quanto riguarda l’estetica, ma anche da un punto di vista emotivo» conclude l’esperto.